Dragon Age Wiki
Advertisement


Testo del Codice

"Alla compagnia dei mostri si unì,
Lungo le strade vuote abitate dai lupi, all'inseguimento del drago
Per le terre dove il ghiaccio è duro come l'acciaio,

L'aria scarseggia come le monete nelle tasche di un mendicante,
E ogni sentiero roccioso è disseminato delle ossa
Di coloro morti abbandonati da tutti. Lì dimorò Dane,
Cinquanta spade furono rovinate dalla ruggine
Prima che riuscisse a trovare la grotta di Fenshal,
Antico custode delle montagne, flagello dei lupi.
Dane cercò un modo per uccidere il drago,

Un demone di fuoco e artigli, con scaglie
Più brillanti della corazza di un guerriero e denti più grandi di un uomo,
E tutto intorno al drago addormentato c'erano ossa,
Lupi, uomini, innumerevoli bestie.
L'odore della morte spaventava anche il branco di lupi,
E Dane, disperato, entrò nella caverna
Per cercare di uccidere il mostro da solo.

Lì, brillante come una stella fra i morti
La sua mano trovò una spada. Yusaris:
Forgiata dai fabbri nanici per un signore degli Alamarri tanto tempo fa,
Rimasta per anni in attesa che qualcuno la impugnasse di nuovo in battaglia.
Questo Dane la liberò dalla terra e colpì
L'occhio del drago, ancora addormentato,
Con un fendente tremendo, rapido.

E Fenshal si svegliò, furente, solo per morire poco dopo".

—Tratto da Dane e il Lupo Mannaro.


La leggenda della spada Yusaris precede Andraste. La spada che Dane trovò in mezzo al tesoro del drago e con la quale uccise sia Fenshal, sia il lupo mannaro, fu tramandata a suo figlio Hafter.

Può darsi che Dane non sia mai esistito, ma Hafter sì. Nell'Era Divina, 1:40, egli guidò le tribù Alamarri contro i prole oscura che avevano invaso la valle del Ferelden, provenienti dalle terre naniche. Egli non solo riuscì a ricacciare l'orda, ma sconfisse anche le forze congiunte degli Avar e dei Chasind che speravano di approfittare del caos. Le sue vittorie gli hanno fatto guadagnare un tale rispetto dalle tribù che fu nominato primo teyrn.

Dopo aver regnato in pace sulla valle per anni, si dice che Hafter lasciò il Ferelden, salpando alla volta dello sconosciuto est dell'Oceano di Amaranthine con la spada ben salda nella mano, e non fece più ritorno.

Advertisement