Dragon Age Wiki
Advertisement


Testo del Codice

Avete ricevuto l'invito? Quale privilegio! Xenon non è un uomo comune, come avrete modo di scoprire quando metterete piede nell'Emporio Nero. L'oggetto che vedrete appoggiato sulla sedia non è in vendita... si tratta, in realtà, del proprietario. Se vi rivolge la parola allora è proprio Xenon che, da quando ha perso l'uso della parola, adopera chincaglieria mistica per comunicare con l'esterno.

Xenon era un nobile di Kirkwall nell'Era dell'Acciaio, ovvero quasi trecento anni fa. Aveva un'ossessione: diventare immortale. Per questo fece un patto con una potente strega (alcuni sostengono che si trattasse della leggendaria "Strega dei Weyr" di Antiva), che gli consentì di esaudire il suo desiderio. Ottenne l'immortalità, ma non la giovinezza. Il suo corpo cominciò a invecchiare velocemente ed egli usò le sue immense ricchezze per cercare di conservarlo. Alcuni rimedi erano magiri, altri pericolosi, e quasi tutti si rivelarono inutili.

Ciò che ne resta è una massa inerme di carne mostruosa. Credo che anche la mente di Xenon si sia alterata, di pari passo con il corpo. Si è rintanato nella città sotterranea dove, nel corso degli anni, ha ammassato un'invidiabile collezione. Se avete ricevuto il suo invito, evidentemente crede che abbiate il denaro che gli serve per continuare a cercare una cura.

Scordatevi di rubare qualcosa. Il golem non è lì per far figura.

Anche se avrete la possibilità di guardarvi intorno, vi sconsiglio di trattenervi più del dovuto. Potreste assistere a uno dei "bagni" al quale Xenon viene sottoposto ogni ora dal suo servitore, per impedire al suo corpo di disidratarsi completamente.

Fidatevi: non è un bello spettacolo.

—Da una lettera di provenienza sconosciuta, 8:49 Era Benedetta

Advertisement