Dragon Age Wiki
Advertisement


Testo del Codice

Di fronte alla crescente influenza della Chiesa e alla persecuzione ai danni dei maghi ribelli di Aldenon, il grande Calenhad si pentì di aver consentito la formazione di un Circolo nel proprio regno. Gli mancavano molto i consigli del suo vecchio amico.

Poi Calenhad scomparve all'improvviso, abdicando e lasciando il regno senza un sovrano.

Secondo alcune ricostruzioni, Calenhad si mise in cerca di Marterel l'elusivo, l'unico apprendista di Aldenon sfuggito alle grinfie del Circolo. Il sovrano riuscì laddove i templari avevano fallito e trovò il mago. Questi, però, non era disposto a rivelargli il nascondiglio di Aldenon. Calenhad insistette, ma di fronte all'ostinato rifiuto del mago decise di narrargli la storia della sua vita. Il racconto del sovrano si protrasse per un'intera settimana e Marterel capì che le sue erano parole di sincero pentimento. A quel punto il mago ruppe il solenne giuramento e svelò a Calenhad il rifugio del suo vecchio maestro. Il sovrano lo ringraziò e partì alla ricerca dell'amico perduto.

Solo il Creatore sa dire se Calenhad riuscì a trovare Aldenon, cosa si dissero o se si fossero riconciliati. Quel che è certo, tuttavia, è che da allora nessuno vide più il nostro re.

—Da un racconto tramandato dagli apprendisti nella torre del Circolo del Ferelden

Advertisement