Dragon Age Wiki
Advertisement


Testo del Codice

Ai tempi antichi, prima dei prole oscura, quando le città naniche erano disseminate tra le radici della terra, la sola casata Valdasine riforniva di lyrium tutto l'impero.

Un giorno, la famiglia di minatori chiuse le porte del loro thaig. Non parlarono con i nobili clienti, con il re e nemmeno con un Campione che fece loro visita. Trascorsi diversi giorni di silenzio, le porte del Thaig Valdasine si aprirono. I soci, ansiosi, si precipitarono dentro, solo per trovarlo vuoto. Non era rimasto nessuno... Niente corpi e nessun segno di ciò che era successo.

La casata Valdasine si era lasciata alle spalle soltanto un bastone fatto di uno strano metallo. Assomigliava al lyrium e congelava il cuore di chi lo guardava, come un ricordo doloroso. Il re sigillò il bastone dentro il thaig, e nessun nano si avventurò più al suo interno.

—Tratto dai registri del Modellatore Merta

Advertisement