Dragon Age Wiki
Advertisement


Testo del Codice

Alla Venerata Madre Giselle, mia amica e fedele servitrice,

Le somme sacerdotesse mi informano che avete richiesto maggiore aiuto nell'assistenza dei profughi che si raccolgono a Redcliffe e nei dintorni del villaggio. Il vostro impegno è molto apprezzato, anche se in futuro, quando gli addetti agli approvvigionamenti vi chiederanno il numero esatto di profughi da assistere, vi invito a fornire un preciso valore numerico piuttosto che un ragionevole, ma del tutto generico, "più che possiamo".

Giselle, mi si spezza il cuore alla vista della guerra che infuria nelle terre del Creatore. Vi vorrei qui con me al Tempio delle Sacre Ceneri. Le vostre parole hanno placato molti animi inquieti negli ultimi anni, e al conclave ci faremo ispirare da esse. Comunque sia, sono lieta che i profughi abbiano trovato una speranza in voi, quando fin troppi potenti sembrano aver dimenticato i nostri fedeli. Se qualcuno di quegli stolti arroganti tentasse di influenzarvi, avvisatemi subito.

Se il Creatore lo vorrà, Giselle, questa guerra terminerà presto. Avete la mia benedizione.

Al servizio del Creatore,
Divina Justinia V

Advertisement