Dragon Age Wiki
Advertisement


Testo del Codice

(Strappato da un libro sui miti e sulle leggende locali.)

Le Selve Korcari abbondano di miti e leggende che hanno appassionato e confuso gli studiosi fin dalla caduta di Ostagar nei tempi antichi.

Uno di questi misteri è il racconto di Astia e Nebbunar, due giovani amanti che vivevano a Ostagar. La leggenda racconta che Astia crebbe in compagnia di Gazareth, uno spirito della terra legato a uno strapiombo su una sponda di un lago delle Selve Korcari. Gazareth si prese una cotta per lei e i due trascorrevano molto tempo insieme, a parlare e a ridere. Col passare degli anni, però, Astia divenne una donna e iniziò a cercare la compagnia degli uomini.

Quando Astia incontrò Nebbunar, i due si innamorarono subito, e Astia sperava di far conoscere il suo amante al suo amico spirito. Ma lo spirito, arrabbiato e geloso, le disse di andarsene. Gazareth le disse che non lo avrebbe più visto finché non gli avesse portato le ceneri del suo amante e le avesse sparse sul punto dove si incontravano.

Astia rimase inorridita e fuggì dallo spirito in collera. Ma iniziò a sentire la mancanza di Gazareth e quando Nebbunar le chiese di sposarla, lei gli tagliò la gola, lo bruciò, e portò le sue ceneri a Gazareth, sapendo che un eventuale matrimonio avrebbe segnato la fine dei suoi legami con l'amico spirito.

Alcune leggende dei Chasind raccontano che Gazareth vaghi ancora per il lago, e coloro che spargono le ceneri dei loro defunti sul punto giusto possono evocare lo spirito. In memoria del patto con la sua amata Astia, Gazareth concederà un desiderio poi svanirà, senza farsi mai più rivedere.

(Una nota scribacchiata al margine della pagina:)
"Markus, credo che questa storia sia vera! Se prendi le ceneri che ti ho dato e le spargi su un cumulo di rocce su una sporgenza che dà sulla cupola mezza affondata del Tevinter, forse Gazareth apparirà e ti concederà un desiderio! Se la battaglia ti porta lì, credo che valga la pena di tentare!"

Advertisement