Dragon Age Wiki
Advertisement


Testo del Codice

Molte di queste pagine sono piene di schizzi di statue elfiche che ritraggono quelle presenti nell'area, insieme a delle note e a quelli che sembrano tentativi di fare pratica nella lingua Qunlat:

Dicono che l'agente di Fen'Harel sia stato la causa dei problemi al Crocevia. Vorrei averlo conosciuto. Vorrei che chiunque combatte nel nome del vecchio lupo fosse stato presente, quando la Prole Oscura ha preso il mio clan.

La miniera non dev'essere messa in dubbio. Ho scelto il Qun. Il Qun mi proteggerà.

Rethost: tutti proteggi
Rethadim: tutti proteggono
Rethsaam: tutti proteggiamo

Queste statue sono più vecchie di qualunque cosa io abbia visto nei giorni del clan. Si trovano in un'area nanica, però: che cosa ci facevano qui gli antichi elfi? Degli scavi? Dove erano i nani? Sarebbe stato più semplice demandare a loro la cosa. Non è una stazione di scambio. Non si fa così! Non vai a casa di qualcuno, distruggi i suoi e li sostituisci con i tuoi.

Una guerra? Non mi vengono in mente leggende di scontri fra la mia gente e i nani. Anche se ricordo che il mio guardiano raccontava che i nani temono il sole a causa del fuoco di Elgar'nan. Una metafora degli elfi di Arlathan che hanno spinto i nani nel sottosuolo? Ai qunari piacciono le metafore. Dovrei condividere questo fatto.

Voci collegate

Advertisement