Dragon Age Wiki
Advertisement


Sul fardello sconosciuto dei nani

9:13 Era del Drago. Il Flagello sta crescendo, anche se sono anni che non viene più nominato dagli abitanti della superficie. Ma i Ricordi sanno riconoscere i segnali. La Legione ha perso Bownammar, anche se, in realtà, era stata persa dai vivi già parecchio tempo fa. I prole oscura si stanno muovendo liberamente e in numero che nemmeno i Ricordi hanno mai registrato. La loro forza aumenterà e si scateneranno. Noi ci fortificheremo e seguiremo le loro mosse. Sarà così, per sempre, finché non cadremo e la gente in superficie si domanderà cos'è cambiato.

—Tratto dal capitolo 49 di Stalata Negat: la Pietra abbandonata - Un commento sul passare degli anni, del Modellatore Erden.


7:0 Era della Tempesta. Le guerre continuano nelle profondità. I thaig al confine sono andati perduti. Orzammar si fortifica e resiste, ma il terreno perso non viene riconquistato e lascia dietro di sé spazio vuoto, in cui i prole oscura si moltiplicano. C'è stato un attacco, ma la superficie non è stata violata. Non c'era nessun grande arcidemone a guidarli. Non fu dichiarato alcun Flagello, né ci fu una chiamata alle armi. I Custodi non mossero un dito.

Dopo secoli di continue schermaglie, una cosa è chiara: la prima linea di difesa, non riconosciuta per secoli, si sta indebolendo.

—Tratto dal capitolo 40 di Stalata Negat: la Pietra abbandonata - Un commento sul passare degli anni, del Modellatore Erden.


5:12 Era Sacra. La superficie dichiara il quarto Flagello, un numero che non significa niente per la Pietra. Nelle profondità, gli eventi sono invertiti. Il nostro Flagello abbraccia gli anni di mezzo. Sette generazioni di discendenze modificate e oscurità. I nostri antenati sono il motivo per cui i regni in superficie non hanno mai avvistato un prole oscura e per il quale nemmeno i loro anziani ne hanno mai sentito parlare di persona. Essi credono che i Flagelli siano stati sconfitti da un gruppo di alleati con un obiettivo unico. Alla fine moriranno per il logorio nelle profondità.

La Prole Oscura sorge e si scatena. Noi ci fortificheremo e seguiremo le sue mosse, anche se ci sono dei dubbi.

—Tratto dal capitolo 27 di Stalata Negat: la Pietra abbandonata - Un commento sul passare degli anni, del Modellatore Erden.


3:10 Era delle Torri. Lo chiamano Flagello, il terzo, stando ai loro calcoli. In realtà è stata solo la prosecuzione del "combattimento" dei nostri antenati, anche se in uno scenario diverso. Le orde che premono ai loro confini aumentano e si scatenano, diffondendosi per tutta la superficie. Essi si fortificano e osservano le loro mosse. Non era loro abitudine lasciar riposare il nemico.

3:25 Era delle Torri. I regni in superficie dichiarano vittoria. L'orda è stata annientata e la pressione interrotta. I festeggiamenti sono iniziati, con gli umani che ringraziano il cielo e il loro Creatore. Sotto il loro sguardo e i loro piedi, i prole oscura si ritirano fino ai nostri thaig. Nuove prime linee vengono disegnate sulle vecchie. I Ricordi dicono che essi si sono sistemati per procreare, come già accaduto due volte in passato, e probabilmente nelle tenebre prima d'allora.

—Tratto dai capitoli 14 e 17 di Stalata Negat: la Pietra abbandonata - Un commento sul passare degli anni, del Modellatore Erden.

Advertisement