Dragon Age Wiki
Advertisement


Testo del Codice

Cassandra,

So benissimo che la nostra priorità è indagare su quel bizzarro Varco nel cielo e proteggere la gente dai demoni che sbucano da lassù. Me ne sto occupando, ma vorrei parlarti brevemente dell'ultimo arrivato: un elfo eretico che si fa chiamare Solas.

Solas è entrato nella nostra base volontariamente e ha consegnato il suo bastone senza opporre resistenza. Non è un dalish e dice di non aver mai fatto parte del Circolo. Sostiene di aver studiato la magia per conto suo... in particolare quella legata all'Oblio.

Immagino che non accetterai di buon grado l'aiuto di un eretico, ma sappi che Solas è venuto da noi di sua spontanea volontà. E' stato visto in un villaggio vicino al momento dell'esplosione, quindi dubito sia responsabile dei fatti avvenuti al Conclave. Tuttavia, dal modo in cui ha descritto gli effetti del Varco, credo che nessuno conosca l'Oblio meglio di lui,

Solas ha chiesto il permesso di studiare l'unica persona sopravvissuta all'esplosione e uno degli squarci più piccoli, nella speranza di trovare il modo di chiudere il Varco. Suppone correttamente che questo si stia allargando sempre di più, e teme che distruggerà il mondo intero, se non riusciremo a fermarlo. Se non hai nulla da obiettare, gli consentirò di condurre i suoi studi. Sotto stretta sorveglianza, ovviamente.

—Leliana

───────

Post-Epilogo


“Chiunque fossimo prima non conta più. Ora siamo l'Inquisizione.” — L'Inquisitore
Questa sezione contiene spoiler per: Dragon Age: Inquisition. Clicca per rivelare.

Inquisitore,

Malgrado i miei sforzi, non sono riuscita a trovare Solas. E' stato visto dirigersi verso ovest dal luogo della tua battaglia contro Corypheus, visibilmente turbato per la distruzione della sfera che questi possedeva. Poi è svanito nel nulla, sfuggendo ai miei agenti con tale facilità che mi chiedo quanto sapesse realmente su di loro.

Quando Solas si era presentato all'Inquisizione, lo avevo interrogato a lungo sul suo passato e i suoi trascorsi. Era stato evasivo, ma aveva citato il villaggio su cui era cresciuto, talmente piccolo che dubitava fosse segnato sulle mappe.

Sai quanto sono scrupolosa, e infatti avevo ordinato ad alcuni agenti di verificare le sue parole. Di recente hanno trovato quel villaggio... o ciò che ne resta. E' completamente in rovina, forse da secoli, e il suo nome è presente solo nelle oscure leggende dell'antico Tevinter, storpiato. Insomma, Solas ci ha mentito fin dall'inizio.

Avrei dovuto indagare più a fondo quando Solas era ancora con noi, ma lui ci stava chiaramente aiutando e avevamo problemi più urgenti da risolvere. Questa non vuole essere una giustificazione: è stato un errore da parte mia, specie considerando quanto ha taciuto sul suo conto. Ora non so dirti quali siano i suoi piani, ma continuerò a indagare.

—Leliana
Advertisement