Dragon Age Wiki
Advertisement


Testo del Codice

I demoni dell'Oblio sono invidiosi dei viventi che percepiscono al di là del Velo. Spingono continuamente contro i confini dell'Oblio, e quando finalmente riescono a passare cercano di possedere la prima creatura vivente che vedono. Sono incapaci, però, di distinguere ciò che è vivo da ciò che non lo è più. Infatti, per un demone debole un cadavere costituisce un bersaglio ancora più invitante in quanto non ha alcuna volontà per resistere alla possessione. Il demone non riesce a spiegarselo in modo razionale, ma vede soltanto un bersaglio e coglie l'opportunità.

Uno scheletro è esattamente questo: un cadavere animato perché posseduto da un demone. Quando si trova in trappola in un corpo che non è in grado di sopportarlo, il demone impazzisce e cerca di distruggere ogni forma di vita circostante, senza curarsi della propria incolumità.

Il nome assegnato agli scheletri di questo tipo varia a seconda della natura del demone che li possiede. Uno "scheletro vorace" è uno scheletro posseduto da un demone della fame. Questi scheletri divorano ogni forma di vita che incontrano, e spesso possiedono l'abilità di prosciugare l'energia vitale e il mana dalle proprie vittime. Uno "scheletro impacciato" è uno scheletro lento posseduto da un demone della pigrizia, in grado di scatenare poteri entropici contro le sue vittime, rallentandole e addormentandole. I demoni più potenti riescono a comandare gli scheletri, ma a quel livello vengono chiamati con altri nomi: revenant e orrori arcani, solo per citarne due.

Advertisement