Dragon Age Wiki
Advertisement


Testo del Codice

Otto drappi di seta adornano la Belle Marche. Otto drappi che incorniciano il cielo e fanno ombra ai commercianti. Ma perché otto? La domanda viene posta più e più volte da visitatori e filosofi. Cosa, nella grande storia della nostra capitale, viene mostrato con tanta sottigliezza? Gli anni? Ma quelli sono nove. Nell'eventualità di una predizione, è una predizione sbagliata. In nessuna mente e in nessun cuore d'Orlais vi è l'ombra dell'accettazione di una nostra eventuale fine.

Che si tratti di un significato meno esplicito? Si è ritenuto che l'otto rappresentasse i gemelli dell'Imperatrice Yvette, nati nel 7:99 alla vigilia dell'Era Benedetta, che sarebbe poi cominciata con il numero otto. I più irriverenti suggeriscono che l'otto sia una raffigurazione del profilo corporeo di Yvette, peculiare nella sua scelta di corsetti molto stretti. Entrambe le teorie sono bollate dagli storici come mere fissazioni.

Considerando la longevità della domanda, si evince non tanto che vi sia un significato da trovare, ma che ormai è così insita in noi da pretendere che vi sia. Poiché siamo tenuti a credere che un dettaglio così importante nella più grande città del mondo debba essere pregno di significato. Siamo così certi della sua esistenza che ignoriamo perfino la risposta dell'architetto, tanto infastidito dalle continue domande da far incidere sulla sua tomba:

"C'erano sedici aste."

Come, dunque, relazionare questo "fatto" alla nostra ricerca della verità?

—Da Il nostro cuore orlesiano, di (un tempo) Sorella Laudine

Advertisement