Dragon Age Wiki
Advertisement


Testo del Codice

Mai visto un prode cavaliere in groppa a una cavalcatura regale? Peccato. Animali del genere sono diffusi, ma costano. Perciò, tutti li tengono lontani dal Flagello, dai ladri, dagli assalitori. Assurdità che dimostrano una scarsa capacità di gestione. Queste non sono bestie da lavoro, non sopportano il traino dell'aratro. Queste creature sono bestie di spirito. Una degna cavalcatura non è il giocattolo del nobile da usare in una battuta di caccia. È un animale che ti accompagna giorno dopo giorno. Un animale che devi meritarti.


Sui cavalli

Difficile trovare una cavalcatura come lo stallone fereldiano, un robusto mezzosangue. Non farti ingannare dalle dimensioni: non sono destinati alla fattoria. Secoli di attenta selezione hanno trasformato una razza comune in una variante gloriosa. Una creatura che si presta alla carica come alla marcia. Considerata tutta la resistenza e la velocità che mettono al tuo servizio, bada a non esagerare o ti ritroverai per terra. Sono cavalli che riconoscono il proprio ruolo e si aspettano che tu riconosca il tuo. Uomo avvisato...


Sulla furia corazzata Fiamme dell'Inquisizione

Mai in tutta la mia vita avrei pensato di prendermi cura di una bestia simile. Un purosangue autentico. Figlio del lavoro di un vero maestro. La sua combinazione è unica e questo animale lo sa. Cavalcatura e cavaliere sono destinati alla grandezza. Non c'è spazio per la delusione. Sappi che le aspettative sono molto, molto alte.


Sull'halla rosso

È un onore prendersi cura di una bestia simile. L'orgoglio della scuderia, di qualsiasi scuderia. Perfino i dalish mi dicono che sia raro perfino avvistarne uno da lontano. I pochi che l'hanno domato, e sono davvero pochi, dicono che non vi sia animale più sicuro sulle zampe e più in sintonia con il proprio cavaliere. Dicono sia capace di ispirarti al primo sguardo. Vuoi eguagliare la maestosità di questa creatura? Fatti crescere le ali.


Sull'unicorno di palude

Ho parlato con un mago di questa storia e ho ricevuto la tipica risposta da "testa tra l'Oblio". Migliore è stata la risposta di quell'adepto della calma tuo amico e ancora ho i brividi. In poche parole, qui abbiamo uno spirito di qualche tipo. Ora, per me il cavallo significa "libertà". Ma se significasse "demone"? Praticamente l'opposto. E cos'è l'opposto della libertà? Il caos o l'eternità? È questo che mi passa per la testa. Comunque sia, questo animale è di razza purissima, una furia orlesiana adatta a qualsiasi chevalier e ben incline alla monta. A giudicare dalle sue ferite, direi che sia caduto in una battaglia contro i demoni e ucciso dalla pietà del suo padrone. Chiamalo spirito di fedeltà o di libertà o di quello che vuoi, ma è questo che l'ha riportato indietro. Vuole essere utile. Non ho dubbi che sarà un'eccellente cavalcatura e l'accomoderò nelle scuderie. Tuttavia, eviterò di avvicinarmi troppo.


Sul dracolisco

Ne ho sentito parlare. E ne ho visti alcuni esemplari. Non sono così rari come si pensa. Ma sono molto, molto difficili da braccare. "Vigoroso" e "testardo" parrebbero gli aggettivi che più si addicono a questo animale. E invece no. Sono bestie semplicemente brute. Sprona un cavallo con troppa foga e ti scaglia contro un albero. Sprona questa bestia e ti stacca un arto. Detto questo, è un animale molto utile. Veloce e potente come molti altri. Dominarlo significa affermare la propria superiorità. E non è "Io posso fare ciò che tu non puoi". Ma "Io posso fare ciò che tu non oseresti mai".

Advertisement