Dragon Age Wiki
Advertisement


Testo del Codice

Premesso che il Circolo fu fondato non solo per proteggere il mondo dai maghi, ma anche per permettere agli stessi di praticare la loro arte in sicurezza e senza paura;

premesso che, sotto il comando del Primo Cercatore Lambert, i templari che avevano giurato di proteggere tutti, maghi inclusi, dagli effetti dannosi della magia, hanno invece perseguitato i maghi aggravando i problemi che avrebbero dovuto risolvere;

premesso che il Rito della Calma, inteso come ultima risorsa per impedire ai maghi senza controllo di danneggiare se stessi o gli altri, è stato usato per scopi punitivi e politici al fine di mettere a tacere il dissenso e inibire il confronto civile;

premesso che Andraste in persona considerava la relazione tra mago e templare come quella tra praticante e protettore e non tra prigioniero e carceriere, e che questo contratto è stato violato, lasciando i maghi in balia del timore per la propria vita per mano di coloro che avevano giurato di proteggerli;

il Circolo dei Magi dichiara quanto segue:

Noi, maghi del Ferelden e d'Orlais, sciogliamo i Circoli e rinunciamo alla nostra sottomissione all'ordine dei templari con effetto immediato.

Ribadiamo l'affermazione di Andraste in merito a cui la magia fu creata per servire l'uomo, non per dominarlo, e dichiariamo senza equivoco alcuno che impiegheremo le nostre abilità solo per difendere noi stessi da coloro che vorrebbero toglierci la vita e la libertà, a fronte di presunta colpevolezza per crimini che non abbiamo mai commesso.

Condanniamo quegli utilizzatori della magia che, attraverso la follia o la rabbia mal guidata nei confronti degli oppressori, useranno i poteri donati loro dal Creatore per minacciare vite innocenti, e chiediamo l'aiuto di qualsiasi governo imparziale e legittimo nel portare questi eretici davanti alla giustizia.

Ci auguriamo un futuro di collaborazione tra tutte le genti del Thedas, senza più persecuzione e pregiudizio, e speriamo di costruire un mondo migliore insieme a coloro che si rapporteranno a noi con amicizia e non con paura.

Sempre al servizio di Andraste e del Creatore,
I maghi liberi del Thedas

—Opuscolo distribuito nei villaggi e nelle città d'Orlais e del Ferelden

Advertisement