Dragon Age Wiki
Advertisement


Testo del Codice

La Divina Rosamund. C'è un interessante aneddoto che la riguarda. Rosamund, tra le più giovani Divine mai incoronate, proveniva dalla nobile casata dei Montbelliard ed era stata cresciuta per diventare una Divina da colei che l'aveva preceduta, la Divina Hortensia II.

Le cronache descrivono Rosamund come una donna di straordinaria bellezza che entrò fin da subito nei cuori degli orlesiani. Poco dopo la sua incoronazione, negli ambienti nobiliari orlesiani iniziarono a circolare illustrazioni erotiche che la vedevano protagonista, ovviamente di pura invenzione. La Divina Rosamund conduceva infatti una vita irreprensibile, ma forse era proprio la sua purezza a suscitare questo fermento creativo nei suoi "ammiratori". Per loro, la realtà era come una creatura fastidiosa da spingere giù per un precipizio, e spesso superarono se stessi nel rappresentare la Divina in pose proibite e spesso fisicamente impossibili.

Alcune pagine di un libello contenente una storia riguardante Rosamund sono conservate nella collezione privata di una nobildonna che preferisce restare anonima. In una di esse viene descritta, fin nei minimi particolari, la "profumata alcova" della Divina. Nelle altre pagine si vede la Santissima impegnata nelle sue sacre mansioni quotidiane, prima di essere raggiunta da un gruppo di suoi devoti templari.

—Da Santissimi segreti, di Sorella Damson

Advertisement