Dragon Age Wiki
Advertisement


Testo del Codice

La leggenda de "Les Trois Soeurs" (Le tre sorelle) è conosciuta in Orlais e vanta un incredibile numero di varianti. In alcuni versioni, le sorelle hanno un aspetto innocente ma si abbandonano alle più sordide e lascive avventure appena sfuggono al controllo della loro dama di compagnia. In altre sono delle eroine che risolvono coraggiosamente qualsiasi tipo di problema (spesso senza volerlo) prima di tornare a casa. In altre ancora, le sorelle hanno la testa tra le nuvole e passano sbadatamente da un'avventura all'altra lasciandosi alle spalle una scia di caos e sommosse popolari. La leggenda varia in base a chi la racconta o al luogo in cui il narratore l'ha sentita l'ultima volta. Spesso si trasforma in una volgare storia da taverna; talvolta funge da pretesto per destare scandalo e criticare l'imperatrice o la Chiesa. Tutte queste versioni, tuttavia, presentano degli elementi in comune.

Protagoniste sono sempre tre sorelle della casata Montbelliard: Brielle, Marie e Sheryse. Sono descritte come ragazze tipiche dell'aristocrazia orlesiana, abili a destreggiarsi nell'alta società, ma del tutto ignare del mondo che circonda la loro "gabbia dorata". Un giorno, durante un viaggio con la loro dama di compagnia (sempre denominata "La Bête", la bestia, e in genere descritta come una donna corpulenta e vendicativa), si perdono per le vie di Val Royeaux. Sole e smarrite, le tre sorelle in preda al panico si ritrovano nella famigerata Belle Marche, una zona della capitale notoriamente malfamata.

—Da Storie di Val Royeaux, di messer Werner Jauquin

Voci collegate

Advertisement