Dragon Age Wiki
Advertisement


Testo del Codice

La sorte toccata agli Amell è davvero triste, non trovate? Ricordo ancora quando mia nonna mi parlava dei ricevimenti che Lord Aristide organizzava presso la loro tenuta con violinisti antivani e danzatrici di Afsaana. Non si badava a spese e tutti ambivano a parteciparvi, a parte coloro ritenuti indegni di essere invitati.

Poi arrivò il figlio della povera Revka. Poteri magici in una delle più prestigiose famiglie di Kirkwall? I templari avevano pensato di proporre Lord Aristide come nuovo visconte, dopo l'arresto di Threnhold. Immaginate lo scandalo, se fosse stato scelto lui! Il bambino venne subito affidato al Circolo, ma le sventure degli Amell erano appena cominciate. La fuga di Leandra con un mago fereldiano, e soprattutto l'accusa di contrabbando nei confronti di Damion... Il povero Lord Fausten rischiò di mandare in bancarotta l'intera famiglia per far ritirare quell'accusa, ma pare che il Visconte Marlowe cercasse soltanto un pretesto per sbarazzarsi degli Amell. E ci riuscì. Quando Lord Fausten si ammalò, degli Amell restavano soltanto il giovane Gamlen e una montagna di debiti.

L'altro giorno ho parlato con Dulci, e sembra che ora Gamlen viva in un tugurio della Città inferiore. Come uno di quei barboni che di solito ci danno tanto fastidio! Ed è meglio non parlare della tenuta.

Mia madre dice che dovremmo ricordarci degli Amell, poiché queste sono cose che potrebbero accaderci in qualsiasi momento. Come si suol dire, "Nei Liberi Confini, la fortuna sale e scende come la marea". Secondo me, è soltanto l'ennesima dimostrazione di come la magia possa danneggiare la gente onesta. Andraste assista i poveri Amell, qualsiasi destino abbia in serbo per loro.

—Da una lettera di Lady Amelie de Montfort

Advertisement