Dragon Age Wiki
Advertisement


Testo del Codice

I nani sono lodati per la loro maestria artigianale e la città di Orzammar rappresenta una delle loro opere migliori. Situata nel cuore delle Montagne Gelide, in profondità, presenta una forma ad arco verso l'esterno a partire dal palazzo centrale, costruito intorno a uno sbocco di lava naturale che emette continuamente roccia fusa, usata sia per illuminare, sia per riscaldare l'intera caverna.

Nella parte più alta di Orzammar risiede la casta dei nobili, con i loro palazzi che si affacciano su entrambe le direzioni dalla corte del re, oltre al Modellatorio, dove è custodito tutto il sapere nanico.

La parte inferiore ospita il quartiere popolare, dove vive la casta dei mercanti e si possono acquistare le migliori opere degli artigiani di Orzammar. Al centro del fiume di lava, collegata al quartiere popolare da una strada rialzata, c'è l'Arena delle Prove, un luogo sacro dove i nani risolvono le loro dispute, secondo un'antica tradizione.

Da un lato di questo fiume incandescente si trovano le rovine dei vecchi palazzi nanici. La gente chiama questo posto Distretto della Polvere, ora abitato dai senzacasta. Dall'altra parte del fiume ci sono le Vie Profonde, che un tempo collegavano fra loro le varie zone dell'impero nanico, ma ora, dopo secoli di incursioni della Prole Oscura, sono state in gran parte chiuse. Quasi tutto il sapere su questa rete di passaggi sotterranei è andato perso, anche per coloro che l'hanno costruita.

—Tratto da Alla ricerca del sapere: i viaggi di uno studioso della Chiesa, di Fratello Genitivi.

Advertisement