Dragon Age Wiki
Advertisement


Testo del Codice

La fondazione della Chiesa risale a oltre nove ere or sono. Le nebbie del tempo hanno offuscato fatti un tempo ben noti. Oggi è opinione comune che fu la sola Chiesa a creare i templari e il Circolo dei Magi. Pochi rammentano che un tempo ci fu un'Inquisizione. Essi credono che esistesse ancor prima della Chiesa e che servisse a dare la caccia a maghi e fanatici in un regno di terrore che terminò solo con la sua successiva trasformazione nell'ordine dei templari. Ciò non corrisponde al vero.

Va tenuto conto dello stato in cui versava il Thedas prima della creazione della Chiesa, un mondo in cui l'unica potenza in grado di imporre l'ordine, ovvero l'Impero Tevinter, era appena crollata. La gente incolpava la magia per la morte di Andraste, il Flagello e il terrore in cui vivevano ogni giorno, e non a torto. Abomini e demoni devastavano i campi. Nessuno poteva dirsi al sicuro. Gruppi di uomini e donne si unirono per dare origine ai Cercatori della Verità, determinati a ristabilire l'ordine poiché nessun altro faceva quanto era necessario. Come riportare alla lucidità un mondo in preda alla follia? Questa era la domanda a cui tentavano di dare una risposta, la verità che cercavano.

Il loro era un regno di terrore? Può darsi. Sappiamo quanto fossero solerti nel proteggere tanto i maghi quanto la gente comune. Ogni loro intervento prevedeva l'istituzione di un apposito processo per individuare i colpevoli. Fu proprio questa ferrea applicazione della giustizia a macchiare la loro reputazione: i Cercatori processarono uno dopo l'altro tutti i gruppi attivi, e la loro "Inquisizione" si guadagnò la triste fama di essere un'autorità fine a se stessa. Essi però si consideravano dalla parte del giusto, gli unici e veri esecutori della volontà del Creatore. Ciò fu evidente quando si sciolsero per confluire nella neonata Chiesa, fermamente convinti che l'ordine dei templari fosse la risposta che serviva al Thedas in quell'epoca disperata. In ultima analisi, nell'Inquisizione militavano idealisti indipendenti, non fanatici della Chiesa. Questa è la verità.

—Da Alla ricerca del sapere: i viaggi di uno studioso della Chiesa, di Fratello Genitivi

Advertisement