Dragon Age Wiki
Advertisement


Testo del Codice

Coloro che si oppongono a te

Conosceranno l'ira del cielo.
Campi e foreste bruceranno,
E il mare s'ingrosserà per divorarli.
Il vento strapperà via le nazioni
Dalla faccia della terra,
I fulmini cadranno giù dal cielo,
Ed essi grideranno aiuto ai loro falsi dei,
E non avranno alcuna risposta.

—Cantico di Andraste, 7:19

Chi era Andraste? Una domanda che, contrariamente a quello che pensano i fedeli, a secoli dalla sua morte non ha ancora una risposta certa. Nata come schiava Alamarri nel regno di frontiera dell'Impero Tevinter che oggi corrisponde al Ferelden, il Canto sostiene che era la Sposa del Creatore e che questi le comparve in visione per spronarla a guidare la rivolta contro i magister corrotti. Andò realmente così? Oppure, come sostenevano degli antichi culti andrastiani, fu uno spirito amichevole a ispirarle quella "visione"? Va ricordato che Andraste fu al centro di numerose leggende negli anni che seguirono la sua esecuzione, e che i fatti oggi dati per certi sono frutto delle convinzioni di "culti" che si imposero su altri. Un tempo, bastava suggerire che non ci fosse una verità storica sulla vita di Andraste per essere tacciati di eresia. Oggi la versione della Chiesa è anche l'unica universalmente accettata. L'unica certezza è il fatto che Andraste ispirò un mondo schiacciato dalla tirannide e dal caos, scatenando una guerra che lacerò l'intero Thedas.

—Da "Indagine sul Canto", di Magister Vibius Agorian

Note

  • Questo libro fu bandito dalla Chiesa.[1]


  1. Dragon Age: The World of Thedas, vol. 2, p. 141
Advertisement