Dragon Age Wiki
Advertisement


Testo del Codice

Il sole bruciava sull'oceano di sabbia,
ma nella sabbia vi era la Pietra, forte e autentica.
Fairel spaccò la Pietra e costruì magnifici thaig nelle profondità.
E con l'aiuto dei suoi figli, il thaig prosperò e crebbe.
───────

Fairel, il Campione, fuggì dalla discordia generata dalla sua abilità,
la discordia che distrusse i thaig, divise le casate, dalle armi che un clan usava contro gli altri clan.
Il suo clan e i suoi figli seguirono Fairel fino alla spietata superficie,
la superficie dove si sarebbero nascosti dalla guerra che prese la loro casa.
───────

Dopo molti anni, Fairel, il più grande tra i Campioni, non sopportava più il fardello della vita.
E con il fardello che pesava, chiamò i figli al suo capezzale.
Fece giurare ai fratelli di prendersi cura l'uno dell'altro,
e i fratelli giurarono e piansero quando il padre tornò alla Pietra.
───────

I figli di Fairel eressero monumenti dedicati al padre, che racchiudevano le sue opere,
e lavorarono insieme, per un certo tempo, fianco a fianco. Ognuno dominava metà thaig,
ma ognuno dettò legge in modo diverso. Litigarono e l'astio li portò a duellare.
E dove un fratello cadde, l'altro alzò l'ascia insanguinata. Da solo.
───────

Questa è la storia di Fairel, Campione tra i Campioni, padre di due figli,
che, contro la volontà del padre, respinsero parole sciocche e sciocco orgoglio.
Per orgoglio queste sale vennero costruite, per onorare gli atti di un padre e piangere la sua perdita.
E per la perdita queste sale vennero create, per onorare un fratello compianto.
───────

Un padre carpito dal tempo, un fratello ucciso dalla mia mano.
Questa opera rappresenta il mio dolore, nella Pietra e nelle sabbie mutevoli.

Advertisement