Dragon Age Wiki
Advertisement


Testo del Codice

Non era previsto che il Granduca Florian salisse al trono di Orlais. Il fratello maggiore, l'Imperatore Judicael II, aveva due figli gemelli e una discendenza assicurata. Florian era libero di coltivare altri interessi, che non fossero incentrati sul Gioco. Infatti, la corte imperiale lo ignorava e a lui la cosa non dispiaceva. Tutto ciò che si tramanda riguardo a quell'epoca è il suo matrimonio e la nascita di una figlia, di cui egli si interessò ben poco.

Un'epidemia di Tosse dei Cento Giorni nel 8:77 Era Benedetta cambiò i suoi piani. Entrambi i figli di Judicael morirono, così come la figlia di Florian. Distrutto dal dolore, Judicael perse interesse nel governare, demandando tutte le questioni relative alla ribellione del Ferelden ai suoi consiglieri, e trascorrendo il suo tempo a cacciare in campagna. Quando Judicael fu disarcionato dal suo cavallo durante una caccia alla volpe nel 8:84 Era Benedetta, Florian si ritrovò improvvisamente sul trono. Famosa è la sua risposta agli chevalier che gli portarono la triste notizia: "Non mi piace per niente."

Uomo riservato e piuttosto eccentrico, Florian limitava le sue apparizioni a corte e interagiva esclusivamente con i membri della sua famiglia. Aveva uno stile estetico particolare, nel senso che rifuggiva le mode del momento a vantaggio della comodità, e si rifiutava di applicare al viso cosmetici o polveri di qualsivoglia tipo poiché non gradiva sentirsi "sporco". Esponenti della nobiltà molto potenti e integrati, che avevano servito a corte sin dall'ascesa del padre, furono destituiti a favore del fratello più giovane Reynaud, della sorella Melisande e dei cugini. I bambini erano banditi dal palazzo, perfino i figli dei servitori. L'unica eccezione era rappresentata dai suoi nipoti, tollerati a patto che non si facessero mai vedere da lui.

A proposito delle illazioni che volevano Florian e il cugino più giovane, Meghren, coinvolti sentimentalmente, la verità non è certa. Se tale relazione fosse esistita, nessuno lo avrebbe mai saputo più per l'avversione di Florian alla vita pubblica che per il timore di eventuali pettegolezzi. I quali, dopotutto, si diffusero a causa del noto rifiuto da parte dell'imperatore di avere altri eredi e garantire così la discendenza. Furono in molti a credere che tale scelta avrebbe portato alla guerra civile. L'unica prova autentica di una relazione con Meghren risale a un alterco in pubblico che i due ebbero prima della nomina al trono (o, come lo considerava lui, dell'esilio) nel Ferelden. Pare che Meghren avesse detto a Florian "mio caro", ma nessuno dei due si rese disponibile a fornire spiegazioni.

Le previsioni di una guerra civile svanirono con la morte di Florian, nel 9:19 Era del Drago. Senza discendenti diretti, il trono passò all'unica figlia del Granduca Reynaud, Celene, dopo una lotta intestina che minacciò di consumare l'impero.

—Da Gli imperatori d'Orlais, di Fratello Harlon Ascari

Advertisement