Dragon Age Wiki
Advertisement


Testo del Codice

Ogni "divinità" elfica incarna un aspetto dell'antica civiltà a cui appartiene, rappresentato metaforicamente in ognuna delle storie a essa dedicate. Quella di June è la più oscura. Le sue prime raffigurazioni risalgono all'antica Arlathan, ma è un dio citato molto più raramente rispetto ad altri. Nella leggenda dalish, June è il dio delle arti e dei mestieri, ma in antichità non veniva mai raffigurato con gli attrezzi che i dalish associano a lui.

È probabile che il ruolo originale di June sia cambiato nel tempo, oppure che sia andato perduto nel corso dei secoli. Del resto, all'epoca della caduta degli elfi, l'antico Tevinter non badò a preservare i tratti della civiltà dalish ritenuti inutili o incomprensibili.

—Da Trattato sui costumi pagani ed eretici degli elfi, di Senallen Tavernier dell'Università dell'Orlais, commissionato dall'Imperatrice Celene

Advertisement