Dragon Age Wiki
Advertisement


Testo del Codice

Messer Darvies, una volta avete detto che la vita di uno studioso non è cosa per tutti. Ora capisco ciò che intendevate. Non potrei essere più frustrato dal prodigio che vi ho inviato. Questi volumi, sicuramente tra i più eccentrici del periodo andecedente il Tevinter, fanno tutto da soli: le nuove voci appaiono senza bisogno di qualcuno che le annoti! Se l'assistente di un mago vi assicura ciò che è impossibile, ma voi lo vedete con i vostri occhi, allora deve trattarsi senz'altro di un miracolo.

E che dire del contenuto? Ogni nuova aggiunta è un'immagine che si crea dal nulla, accompagnata da una didascalia in una lingua incomprensibile. Il risultato è a dir poco sbalorditivo! Annotazioni di eventi terreni e fantastici senza soluzione di continuità. Ho visto un drago in volo, un uomo con vesti regali ma con un colorito mai visto prima, innumerevoli persone in punto di morte e un'infinità di strumenti incomprensibili. L'unica immagine vagamente familiare era ciò che avevo di più caro: mia moglie! Ma le voci sulla leggenda non ne menzionavano la rilevanza, e da allora quel volume è sparito.

Non riesco a immaginare lo scopo, o la biblioteca che potrebbe contenere tutto il materiale che si è certamente accumulato. Sarebbe come cercare di catalogare gli uccellini in un immenso stormo che vi cinguettino intorno. Nell'attimo in cui scrivevo, sono apparse una dozzina di nuove immagini e quando avrete sottomano il mio scritto, queste saranno andate perdute, sostituite da altre migliaia. Avere accesso al mondo in un modo così profondo e al tempo stesso distante è quasi insopportabile. So che ci sono molte cose che non potrò mai conoscere, e questa consapevolezza mi fa avvertire tutta la mia limitatezza.

Le pagine più recenti:
- Un neonato di carnagione rivainiana. La didascalia recita: "bE qlK".
- Un qunari privo di corna con trecce ben tirate. La didascalia recita: "viqpbkle abfi vlskb beQ".
- Di nuovo mia moglie! La didascalia recita: "illc x akxypre obe iboxE'kbC px bpmfizb kX".

—Appunti dello studioso Bodaliere su "Il Sempre Nuovo Compendio nella Lingua Originale" — autore sconosciuto

Advertisement