Dragon Age Wiki
Advertisement


Testo del Codice

Josephine ha trovato una pagina strappata tra le carte che ingombrano la sua scrivania e l'ha subito consegnata all'Inquisitore. Proviene sicuramente dal diario del Modellatore Valta, ma l'ambasciatrice non sa spiegarsi come sia finita a Skyhold.

Ricordo ben poco di quegli ultimi istanti. Mentre l'Inquisitore [Cognome dell'Inquisitore] lottava per fermare i terremoti, abbiamo scoperto un luogo meraviglioso, come non ne avevo mai visti prima. Non riesco ancora a capacitarmi di come potesse essere l'origine di tutte quelle devastazioni.

I miei pensieri erano rivolti a Renn mentre correvamo verso quella grande area circolare. Immense vene di lyrium pulsavano di vita e il loro potere fluiva nel circolo. Qualcosa ha preso forma da esso. Ben presto un essere ciclopico nato dalla Pietra si è stagliato davanti a noi. Il Guardiano. Con un rapido gesto mi ha abbracciata nella sua calda luce.

Pensavo che stessi tornando alla Pietra. Forse è stato così.

Al mio risveglio, mentre la luce si affievoliva, mi sono sentita in estasi. Il Guardiano era in frantumi. L'Inquisitore aveva trionfato, eppure non riuscivo a gioirne. Il Guardiano si era destato per difendere il Titano e impedire che la Pietra venisse indebolita. Ha provato ad uccidere l'Inquisitore ma con me, però, si era limitato a offrire dei doni.

Spero di usarli al meglio... e un giorno di capire perché abbia scelto di affidarli proprio a me.

Advertisement