Dragon Age Wiki
Advertisement


Testo del Codice

Il Qun insegna che tutte le creature viventi hanno un ruolo e uno scopo, e che ogni essere può raggiungere l'equilibrio solo se si trova nel luogo giusto e nel pieno possesso delle proprie facoltà. Alla perdità dell'equilibrio segue sempre il dolore. La padronanza di se stessi, di conseguenza, è il primo e più importante dovere.

Coloro che nascono con poteri magici sono in grave svantaggio, poiché i demoni possono sempre privarli del proprio io. Ecco perché i qunari li chiamano saarebas, "cose pericolose", e li trattano con la massima cautela. Ogni saarebas deve essere costantemente sorvegliato da un arvaarad, "colui che respinge il male", non essendo in grado di controllarsi da sé. Non dobbiamo temere i maghi, ma il loro smarrimento, la perdita del loro io, con tutte le sofferenze che ne conseguono.

I qunari compatiscono e rispettano i saarebas, poiché la lotta quotidiana contro una minaccia interiore è un atto di grande altruismo. E questa è la massima virtù per il Qun.

—Dagli scritti della veggente di Kont-aar, 8:41 Era Benedetta

Note

Icona bug Bug! In Dragon Age: Inquisition dovrebbe essere la creatura n° 60, tuttavia non compare in alcun modo come codice, e tra i file di gioco non viene definito come creatura. Al suo posto, la creatura n°60 risulta semplicemente vuota.
Advertisement