Dragon Age Wiki
Advertisement


Testo del Codice

Rimpiangete il passato, dell'antica gloria unico custode.
Poiché qui l'arco tace, i voti son presi, nei foderi le spade.
Così la gloria nacque nel cuore degli elfi.
───────

Osannate il passato, dove giacciono i resti degli antenati.
Per ogni cavaliere, un seme fu piantato, fratelli e sorelle dalle radici vincolati.
Così la foresta crebbe, specchio della nostra forza.
───────

Affliggetevi per il passato, ricettacolo di vane ambizioni.
Sogni ingannevoli, prospettive d'immortalità, grandi speranze e illusioni.
Così sognammo invano, poiché questi doni andarono perduti.
───────

Maledite il passato, culla della menzogna.
Sotto il loro sole, il nostro popolo cadde, privato della terra ricevuta dalla sacra signora.
Così, quando queste parole saranno lette, noi saremo già storia.
───────

Ricordate il passato, è tutto ciò che ci resta.
Per ogni cavaliere, un seme fu piantato, fratelli e sorelle dalle radici vincolati.
Così la foresta permane, specchio del nostro dolore.
───────

Rimpiangete il passato, poiché tornerà a reclamarci.
Qui riposano i nostri salvatori massacrati. Altri giacciono troppo distanti.
Così ricordiamo.

Che il vero nome bruci ed entri a Din'an Hanin, il luogo dove la gloria si consuma.

Andrale, dai canti ispiratori
Soran, arco in pugno
Siona, custode del ponte

Talim, salvatore di fanciulli
Rin, che li condusse fuori
Ilan, che montò la guardia

Elandrin, colui che tradimmo

Segue uno spazio vuoto, come se altri nomi dovessero essere incisi.

Advertisement