Dragon Age Wiki
Advertisement


Testo del Codice

"Si parla molto dei demoni più potenti, quelli che creano abomini e quelli che hanno mutato la storia del Thedas. Spesso ci si dimentica che non tutti i demoni sono esseri che incutono timore. Alcuni entrano nel nostro mondo attraverso gli squarci nel Velo e sono noti come fuochi fatui, frammenti di un pensiero passato. Un fuoco fatuo è un demone che ha perduto i propri poteri: o è rimasto nel nostro mondo troppo a lungo, senza trovare un ospite, oppure è stato distrutto (ed è stato scoperto che questo spesso avviene per mano di altri demoni). Ciò che resta della sua mente si aggrappa al concetto che lo aveva creato: un odio verso tutti gli esseri viventi. Nonostante la sua capacità di prendere di mira una creatura vivente sia limitata, i fuochi fatui attaccano in modo sconsiderato, quando li si incontra nell'Oblio. Nel mondo dei vivi spesso hanno attirato le vittime in zone pericolose, venendo scambiati per lanterne o altre fonti di luce artificiali. Questo, comunque, sembra essere il limite massimo della loro arguzia."

—Dal diario dell'ex-Incantatore Anziano Maleus, un tempo appartenente al Circolo di Rivain, dichiarato apostata nel 9:20 Era del Drago.

Advertisement