Dragon Age Wiki
Advertisement


Testo del Codice

Il nome originario di questi altopiani scoscesi è andato perduto. Quando il primo imperatore Valmont salì al trono durante l'Era Sacra, questi monti furono ribattezzati Emprise du Lion in onore della casata Valmont e del leone che campeggia sul suo stemma.

Vagando per queste alture mi sono imbattuto in residui di un passato dimenticato, deliziosamente mescolati a tracce di modernità. Incantevoli villaggi punteggiavano il paesaggio e, sparse tra di essi, si distinguevano le rovine di quella che fu la grande nazione elfica. Giovani fanciulle vendevano bacche selvatiche in un mercato nascosto all'ombra di una fortezza sinistra e decrepita, forse l'antico feudo di un signore dalish. Bambini giocavano nei campi, sorvegliati da statue silenti di divinità a loro sconosciute. Ho imboccato pittoreschi viottoli fioriti sotto le alte arcate di un ponte, ancora maestoso dopo secoli di incuria.

Purtroppo, il mio soggiorno montano è durato ben poco. Sulla strada per Halamshiral ho ripensato a Emprise du Lion stupendomi per la grazia con cui ha resistito al passaggio del tempo. Mi sono chiesto quale futuro lo attendesse e in che modo avrebbe potuto lasciare un segno nella storia. Comunque sia, la sua bellezza è imperitura: qualsiasi avvenimento sarà come una ruga sul volto di una nobildonna che ha vissuto appieno la propria vita.

—Da Alla ricerca del sapere: i viaggi di uno studioso della Chiesa, di Fratello Genitivi


Risorse trovate qui: Radice elfica, Loto nero, Rampicante, Ortica rampicante, Benedizione arborea, Felandaris, Ematite, Eolite, Silverite.

Advertisement