Dragon Age Wiki
Advertisement


Testo del Codice

Le Montagne Gelide grondano di sangue barbarico. Abbiamo trovato le loro caverne sacre e saccheggiato le reliquie più preziose. Quando i soldati sono usciti dalla caverna brandendo quest'arma, gli Avvar sono esplosi in un tremendo boato. Abbiamo dovuto ucciderli tutti. Uomini, donne e bambini. Sembravano aver perso il senno. Prima di morire, la loro strega ha scagliato una maledizione talmente vile e raccapricciante che abbiamo dovuto fustigare tre dei nostri soldati per farli rientrare nei ranghi. La nostra guida sostiene che quest'ascia sia un'arma sacra. Un'arma degli dei.

Ora intendiamo inoltrarci tra i monti per sconfiggere definitivamente le tribù. Saranno rimasti non più di un migliaio di barbari. Sono fermamente convinto che entro la prossima primavera avremo estirpato questa piaga. Poi rivolgeremo la nostra attenzione ai Chasind e gli Alamarri. Per quanto possa sembrare rozza e spartana, vi assicuro che quest'ascia è estremamente importante per questi popoli arretrati. Sarà solo il primo di molti bottini di guerra.

—Ultima lettera al Magister Talerio dalla prima spedizione del Tevinter contro gli Avvar, anno 483 (calendario del Tevinter)

Advertisement