Dragon Age Wiki
Advertisement

Vedi anche: Dragon Age: Hard in Hightown

Testo del Codice

Di Varric Tethras

Dicono che puoi comprare qualsiasi cosa al bazar della città inferiore. È vero, o quasi. Nella giornata giusta, puoi trovare mercanti che vendono spezie del Seheron, reliquie di ignoti Campioni dei nani, mappe di fortezze nascoste nel Donnarks e i gioielli della corona di Antiva. E nessuna libreria del Thedas può offrire storie più incredibili della città inferiore.

Donnen Brennokovic presentò i suoi omaggi a tutti i commercianti, mentre camminava, così che il continuo saluto di risposta, "Guardia", giungesse alle orecchie dei due grossi uomini che lo seguivano da quando si era congedato da Dama Marielle, nella città superiore.

L'indirizzo che la donna gli diede lo condusse a un magazzino nel quartiere della fonderia, un'area della città dove si trovavano soltanto spuntoni metallici arrugginiti e vagabondi. Donnen bussò alla porta.

Un valletto vestito in modo impeccabile lo accolse, facendogli segno di entrare. "Guardia Brennokovic. Messer Wagner vi stava aspettando."

Donnen lo seguì in un labirinto di uffici, attraverso il magazzino, fino a una stanza sul retro, decorata con tappeti di seta e arazzi raffiguranti l'esecuzione di Andraste. Due grosse sedie, rivestite in velluto, occupavano il centro della stanza. In una sedeva un compiaciuto uomo dai capelli rossi, vestito interamente con uno sciamito bianco. La seconda era vuota.

"Guardia! Prego, siediti." Il gentiluomo parlava con un marcato accento di Porto Brullo.

"Immagino tu sia messer Wagner?", chiese Donnen.

"Io sono un procacciatore di oggetti d'antiquariato, Serah Brennokovic. Come sicuramente ti ha già spiegato Dama Dunwald." Wagner si accese con cura una pipa in ematite lavorata, inalando a fondo. "Ma noi siamo entrambi uomini d'affari, Guardia. Tu ormai sei prossimo alla pensione, vero? Allora lascia che ti faccia un'offerta."

Donnen osservò con occhio critico l'arazzo della pira di Andraste. "Ti ascolto."

Wagner lo osservò attraverso una nube di fumo sempre più densa. "Sai di che cosa era in possesso Seamus Dunwald, guardia? Per quale motivo quel pover'uomo è stato ucciso?"

"Sentiamo."

"La Lama di Hessarian." Wagner si chinò in avanti, osservandolo da vicino. "La lama che è penetrata nel cuore di Andraste."

Donnen lo osservò, senza tradire emozioni. "Se ritenessi possibile questa cosa, allora direi che quella lama deve valere parecchio."

"Per molti non sarebbe che un ferrovecchio arrugginito. Non è più la lama di un arconte, ornata di gioielli. Ma per l'acquirente giusto, guardia, quella spada vale quanto un impero. E io conosco simili compratori." Wagner sorrise. "Si trova qui. A Kirkwall. E se tu mi aiuterai a trovarla, farò di te un uomo molto ricco."

Voci collegate

Advertisement