Dragon Age Wiki
Advertisement

Vedi anche: Dragon Age: Hard in Hightown

Testo del Codice

Di Varric Tethras

Donnen Brennokovic odiava le cerimonie. Avanzò tra le caserme con passo deciso, salutò le guardie con un cenno della testa e aprì la porta dell'ufficio del capitano.

Era appena sorto il sole, ma il Capitano Hendallen era sepolta dietro una montagna di scartoffie più alta delle Vimmark. Tutto ciò che Donnen poteva vedere del capitano era la sua fluente chioma e quello sguardo penetrante e rabbioso che aveva raggelato più di un borseggiatore colto sul fatto.

"Capitano, ho bisogno di un mandato per il Comte de Favre." Non appena pronunciò queste parole, Donnen si rese conto di aver commesso un errore.

Il capitano si alzò in piedi. "Brennokovic." Il modo in cui pronunciava il suo nome ricordava il suono di una saracinesca che si chiude con violenza. "Dov'è il rapporto sul cadavere del mercato della città superiore?" Era quel genere di domanda che rivolgi al giovane fannullone, quella domanda di cui sai già la risposta e vuoi solo goderti la colpa nello sguardo dell'interlocutore.

"Lo compilo più tardi—"

"Lo compili adesso, guardia." Fece qualche passo avanti da dietro la scrivania. "Nella mia caserma si seguono le procedure."

"Durante il mio turno, un magistrato è stato ucciso, capitano." La voce di Donnen era animata. Non riusciva mai a trattenersi in sua presenza. "E voglio inchiodare il colpevole."

"Hai abbandonato la scena del crimine senza effettuare una ricerca approfondita." Hendallen cominciò la sua predica, la voce fredda come l'acciaio. "Hai dato fastidio alla vedova di un magistrato. E hai praticamente abbattuto la porta di un comte." Lo fissò negli occhi. "E tutto prima dell'alba! Se vuoi un mandato, sarà meglio che tu abbia le prove per giustificarlo."

"Sento che de Favre non ci sta dicendo tutto!", insistette Donnen. "Fatemelo portare dentro e—"

"Scordatelo." Tornò a sedersi. "Non hai niente. Non si arresta un uomo in base alle proprie sensazioni, Brennokovic."

"Capitano!", protestò lui. Da dietro la pila di scartoffie, il capitano gli fece cenno di stare zitto.

"Ti mancano due settimane al pensionamento, guardia. Se fino ad allora intendi restare nell'esercito e guadagnartelo, allora segui le procedure. Trovami quelle prove e finiscila di farmi perdere tempo. Puoi andare."

Voci collegate

Advertisement