Dragon Age Wiki
Advertisement

Vedi anche: Dragon Age: Hard in Hightown

Testo del Codice

Di Varric Tethras

Si dice che il denaro non dorme mai, ma chiunque abbia pattugliato almeno una volta il mercato della città superiore nel cuore della notte sa che non è così. Borseggiatori e truffatori si rintanano nelle taverne alle prime luci del crepuscolo, commercianti nanici e nobili si chiudono nei loro piccoli palazzi a mangiarsi le mani per i raggiri subiti, e al mercato cala il silenzio.

Donnen Brennokovic conosceva il mercato come le sue tasche. Dopo vent'anni di pattugliamenti, ne ripercorreva le vie perfino nei suoi sogni. Per Jevlan, la recluta, era ben diverso. Dal rumore di acciaio che cozza contro la pietra, Donnen capì che il giovane aveva di nuovo inciampato in una colonna, rimediando l'ennesima ammaccatura all'armatura nuova di zecca.

"Con le fiaccole sarebbe molto più facile", si lamentò Jevlan rialzandosi da terra con un gran sferragliare.

"La luce delle fiaccole impedisce di vedere nell'oscurità. Ti ci abituerai." Donnen attraversò la piazza e aiutò il giovane a rimettersi in piedi. Una folata di vento mosse gli stendardi e le bandiere che ravvivavano il mercato, trasportando un odore familiare. Donnen si bloccò: "C'è qualcosa che non va", disse sottovoce, circospetto. Scrutò nelle tenebre, in direzione della balconata sopra di loro. "Seguimi. E occhi aperti."

Le due guardie salirono le scale e qui trovarono il cadavere, riverso in un angolo buio. Gli abiti di raso dorato, pur imbrattati di sangue, brillavano nelle tenebre.

"Avvisa il capitano", sospirò Donnen. "Hanno assassinato un giudice."

Voci collegate

Advertisement