Dragon Age Wiki
Advertisement

Vedi anche: Dragon Age: Hard in Hightown

Testo del Codice

Di Varric Tethras

Donnen asciugò la birra versata sul bancone, ascoltando il canto degli uccelli e il frangersi delle onde, all'esterno. Un'altra giornata tranquilla sulla costa di Amaranthine. La taverna non aveva molti clienti: era situata un po' troppo a sud, rispetto al confine di Antiva, per richiamare le carovane. Ma non l'aveva aperta per trarne profitto.


Questa sezione contiene spoiler per:
il DLC Intruso.
Clicca per rivelare.

Se Stroud è stato sacrificato nell'Oblio durante "Qui si trova l'Abisso"...
Dopo aver versato un bicchiere di brandy alla prugna da una bottiglia scheggiata, uscì sul patio, dove si trovava un vecchio Custode Grigio, con dei baffi orlesiani davvero notevoli, intento a suonare un minuetto sul suo liuto.

Donnen diede il brandy al Custode, intimorito dai suoi baffi. Il gentiluomo lo accettò con grazia, posandolo sul tavolo per concludere la propria canzone.

"Ti ringrazio, guardia." L'orlesiano ripose il liuto su una sedia, avvicinando il brandy ai suoi baffi, incuranti dell'annata.

"Ormai sono soltanto Donnen", rispose lui, lo sguardo perso sulle onde. "Non faccio più parte della guardia di Kirkwall."

"Ho passato così tanti anni nella Città delle Catene", sospirò il Custode. "Siamo stati fortunati entrambi a sfuggire alle sue grinfie."

Il sole stava tramontando dietro di loro, disegnando lunghe ombre sul terreno che degradava verso il mare.

"Forse." Donnen sentì un brivido, guardando le onde diventare cupe in lontananza. "Ci sono giorni in cui non sono certo di essermela lasciata davvero alle spalle."

"Al nostro passato!" L'orlesiano sollevò il bicchiere, brindando, e i due uomini osservarono la luce scemare sull'oceano... in pace.


Se Loghain è stato sacrificato nell'Oblio durante "Qui si trova l'Abisso...
Dopo aver versato quel poco che restava di una birra bionda del Ferelden in una tazza, uscì sul patio, dove un vecchio soldato stava seduto a suonare un liuto dall'aria molto vissuta.

Donnen allungò la tazza, come fosse un'offerta di pace.

"Grazie, guardia." Il soldato ripose subito il liuto e afferrò la tazza. Il mabari grigio raggomitolato ai suoi piedi mosse un orecchio, sognando.

"Ormai sono soltanto Donnen", rispose lui, lo sguardo perso sulle onde. "Non faccio più parte della guardia di Kirkwall."

"Davvero?" Il soldato sospirò, guardando il cane addormentato. "Se non ti capita più di svegliarti di soprassalto, ricordando le ronde, significa che sei uno dei fortunati."

Il sole si abbassò lentamente dietro di loro, mentre il vento che giungeva dal mare andava facendosi più fresco.

"Sai che cosa mi manca?", disse Donnen. "Il profumo del bazar della città inferiore al mattino. Venti panetterie con filoni di pane e dolci in forno."

"Ci sono cose peggiori", rise il soldato, "del profumo dei dolci in forno." Poi sospirò di nuovo. "Hai avuto davvero più fortuna di molti altri."

Donnen sorrise. "Forse hai ragione."

Il vecchio soldato sollevò la tazza. "Alla nostra casa!"

Ai suoi piedi, il segugio mosse le zampe, inseguendo dei conigli in sogno, mentre l'ultima luce del sole svaniva in un cielo pacifico.


Se Alistair è stato sacrificato nell'Oblio durante "Qui si trova l'Abisso"...
Dopo aver versato un bicchiere di whisky affumicato del Ferelden, lo portò nel patio, dove un uomo dai capelli biondo rossiccio stava suonando il liuto. O per meglio dire, stava massacrando il liuto. E la musica stessa. Forse perché reggeva il liuto tenendolo davanti a sé, lontano dal corpo, come se avesse paura che potesse morderlo.

Donnen offrì all'uomo il bicchiere, nella speranza che ciò bastasse a farlo smettere di suonare.

"Guardia! Arrivi proprio al momento giusto!" L'uomo prese il bicchiere, ridendo di gusto e lanciando il liuto su una sedia lì vicino.

"Ormai sono soltanto Donnen", rispose lui, lo sguardo perso sulle onde. "Non faccio più parte della guardia di Kirkwall."

"La pensione è una gran cosa, vero? Niente più responsabilità, niente più ufficiali che ti urlano dietro, niente più Kirkwall..." L'altro uomo guardò pensoso gli uccelli che si tuffavano tra le onde, lungo la costa.

Il sole stava tramontando alle loro spalle, donando all'Oceano di Amaranthine il colore di uno zaffiro e spingendo gli uccelli marini a tornare ai loro nidi.

"Kirkwall è ancora là fuori. Insieme a tutte quelle altre cose. Mi sono limitato a non portarle qui, con me." Donnen sorrise. "Allora da che cosa ti sei allontanato?"

"Se te lo dicessi, non mi crederesti." L'uomo gli rispose con un sorriso inquisitorio. "Vuoi ascoltare una pessima storia su un principe bastardo con un amore smodato per il formaggio?"

"Perché no? Abbiamo tutto il tempo che vogliamo."

E mentre l'uomo iniziò il suo improbabile racconto, i due guardarono svanire l'ultimo raggio di luce... in pace.


Se Hawke maschio è stato sacrificato nell'Oblio durante "Qui si trova l'Abisso"...
Dopo aver versato in un boccale una robusta birra scura delle Anderfel, conservata in un barilotto di quercia, lo portò fuori, a un nobile dai capelli scuri intento a suonare svogliatamente un liuto così scordato da sembrare un altro strumento, forse una tuba o un timpano, che cercava di reinventare la musica.

Donnen gli allungò il boccale, nella speranza che questo distogliesse l'uomo dal suonare.

"Molto gentile da parte tua, guardia." Fortunatamente, il gentiluomo ripose il liuto, prendendo il boccale e allungando i piedi sul tavolo di fronte a lui.

"Ormai sono soltanto Donnen", rispose lui, lo sguardo perso sulle onde. "Non faccio più parte della guardia di Kirkwall."

"Non puoi lasciarti tutto alle spalle." Il nobile sorrise. "Kirkwall ti entra nell'anima, prima o poi, e non ti lascia più, ovunque tu vada."

Il sole stava calando alle loro spalle, proiettando lunghe ombre dalla taverna fino alla riva. Dei cormorani sfruttavano l'ultima luce del tramonto per prendere qualche pesce, mentre volavano verso il mare.

"Forse hai ragione." Anche Donnen sorrise. "Al mondo può sempre far comodo un Campione o una guardia, dovunque essi siano."

Il gentiluomo sollevò il boccale. "Bevo alle tue parole."

Poi i due, in pace, attesero che la luce del giorno svanisse.


Se Hawke femmina è stata sacrificata nell'Oblio durante "Qui si trova l'Abisso"...
Dopo aver versato un bicchiere di vino rosso orlesiano, lo portò nel patio, all'esterno, dove sedeva Dama Marielle, intenta a suonare un liuto per la gioia di un lontano stormo di cormorani e un sonnolento segugio mabari.

Donnen le passò il bicchiere, sorridendo. "Hai bisogno d'altro, mia signora?"

"Sei davvero gentile guardia." Marielle posò lo strumento e subito il segugio alzò lo sguardo, chiedendosi perché la sua ninna nanna si fosse interrotta.

"Ormai sono soltanto Donnen", rispose lui, lo sguardo perso sulle onde. "Non faccio più parte della guardia di Kirkwall."

"Davvero?" Gli sorrise, il bicchiere in mano. "Non pensi che aver chiamato la tua taverna La Vedetta significhi che, forse, puoi allontanarti da Kirkwall e dalla guardia, ma non puoi veramente... abbandonarle?"

Il sole stava tramontando alle loro spalle. Il segugio si stiracchiò e si avvicinò al tavolo, poggiando il muso sul ginocchio di Dama Marielle, impaziente di essere accarezzato. In lontananza, i cormorani spiccarono il volo all'unisono, per tornare ai loro nidi, lungo la costa.

Donnen sorrise a sua volta. "Forse hai ragione. Ma questa sera non sono di servizio, mia signora."

"Marielle", lo corresse lei. "E per rispondere alla tua domanda, ho bisogno di compagnia. Penso che quella di una guardia andrà bene."

Poi i due, in pace, attesero che la luce del giorno svanisse.

Curiosità

  • Se Varric è presente quando viene trovata questa voce, esclama "Ma che... io non ho mai scritto questa roba!".
Advertisement