Dragon Age Wiki
Advertisement


Testo del Codice

In data 7:28 Era della Tempesta, un alto drago infuriò per i Liberi Confini settentrionali, distruggendo villaggi e uccidendo oltre un centinaio di persone. In seguito al risveglio del drago, un gruppo di fanatici dagli occhi febbricitanti iniziò a venerare il drago, che chiamarono "Urzara".

I cultisti credevano che Urzara avrebbe presto reclamato il trono del Creatore, essendo figlio dell'antico dio Urthemiel. Per prepararsi all'ascesa del drago alla vera divinità, i fanatici bruciarono le chiese dei villaggi e costrinsero la gente a prostrarsi di fronte al loro grezzo idolo di pietra a forma di drago.

Seguito dal suo culto, il drago tornò tra le montagne, nei pressi della foce del fiume Minanter. Gli abitanti dei Liberi Confini, temendo che il drago e il suo culto potessero tornare, riunirono un piccolo esercito di miliziani. Gli uomini subirono pesanti perdite, ma riuscirono a uccidere il drago. Quando Urzara cadde, molti cultisti si gettarono nel Minanter e morirono.

Il capo dei fanatici venne catturato e portato a Tantervale, dove fu pubblicamente castrato, sventrato e bruciato. Il suo simbolo di potere, un talismano ricavato da una grossa zanna di Urzara, venne consegnato all'uomo che aveva inferto il colpo di grazia al drago.

Note

  • Nella versione italiana il codice potrebbe non uscire correttamente anche dopo aver acquisito l'oggetto.
Advertisement