Dragon Age Wiki
Advertisement


Testo del Codice

Secondo le leggende, il thane della Fortezza della Viverna ebbe una visione in cui osservava il suo clan, addormentato dopo una festa: gli uomini si trasformavano uno alla volta in serpenti. Gli unici che sfuggirono a tale sorte vennero afferrati e portati via dalle aquile.

Il thane considerò il sogno l'avvertimento di una terribile calamità che attendeva la sua gente e che solo la Signora dei Cieli poteva impedire. Così, il Clan della Viverna abbandonò gli altri dei e si votò alla Signora.

Ma gli altri clan avvar temevano che la mancanza di rispetto del Clan della Viverna avrebbe suscitato l'ira di Korth il Padre della Montagna verso la propria gente. Gli altri thane cercarono di convincere il Clan della Viverna con le parole e poi con le lame, ma senza successo.

Quando l'Impero Tevinter giunse con le sue legioni per conquistare le montagne, molti clan vennero annientati, fatti schiavi o costretti a fuggire oltre il Mare del Risveglio, a sud. Tuttavia, il Clan della Viverna non era tra questi. Semplicemente, era scomparso. Ancora oggi, i thane degli Avvar raccontano, dopo aver bevuto abbastanza, che gli ultimi a vedere il Clan della Viverna scorsero un grosso stormo di aquile che scendeva verso la loro fortezza.

—Tratto da "Racconti dei popoli delle montagne", di Sorella Petrine, studiosa della Chiesa

Advertisement