Dragon Age Wiki
Advertisement


Testo del Codice

Legalmente, titoli e araldica della nobiltà orlesiana furono banditi. Ma perfino il potere di un imperatore impallidisce in confronto a migliaia di anni di cultura e tradizione. Le più antiche famiglie d'Orlais fanno risalire il loro lignaggio ai capi della guerra Ciriana. In molti hanno legami con le grandi casate di Antiva, Rivain e delle Anderfel. Non avrebbero abbandonato il proprio retaggio, ma siccome i loro titoli non erano legali, finirono in un calderone di conflittuali pretese riguardanti diritti di nascita ed ereditarietà. Situazione resa ancor peggiore dalla miriade di nuovi titoli che l'Imperatore Remille diede in dono ai suoi sostenitori.

Quando Judicael I salì al trono, ereditò il polverone politico lasciato da suo padre, Remille il Pazzo, che costò la vita al fratello Etienne II. Nel tentativo di ingraziarsi i nobili di corte, uno dei primi atti dell'Imperatore Judicael fu la fondazione del Concilio degli Araldi. Il Concilio sarebbe stato l'arbitro supremo di tutte le dispute relative ai titoli. In tale ambito, aveva un potere superiore perfino a quello dell'imperatore.

—Da Un esame del governo orlesiano di Sorella Petrine, studiosa della Chiesa

Advertisement