Dragon Age Wiki
Advertisement


Testo del Codice

Il forte picchiettio prodotto dagli orologi della morte è spesso considerato come il presagio di una morte imminente. A Nevarra questi scarafaggi sono molto apprezzati, tanto che a volte se ne tiene uno in casa, chiuso in una gabbietta come portafortuna. I rivainiani li considerano invece degli animali di cattivo auspicio e li uccidono non appena ne vedono uno.

Tuttavia, la reazione più strana agli orologi della morte si verificò a Val Royeaux nell'8:62, Era Benedetta. In seguito alla morte del marito dopo lunga malattia, Lady Ivaline Fernande prese talmente a cuore questi scarafaggi da commissionare una veste scura di seta che ne riproducesse la forma, con tanto di zampe e ali. Il suo arrivo alla corte reale suscitò scalpore in tutto l'Impero. Nel giro di una settimana, non c'era vedova di Orlais che non indossasse spille e maschere di scarafaggio e cappe che ne simulavano le ali.

Tutto ciò ebbe termine quando la vedova di Lord Verchin si presentò a un ballo con alcuni orologi della morte vivi tra i capelli. Uno di essi cadde sull'imperatore mentre stava salutando Lady Verchin. Sua Maestà Imperiale cacciò un urlo che si udì chiaramente fin nella periferia della città. L'imperatore, terrorizzato, dichiarò di non voler mai più rivedere quegli animali.

—Da "Alla ricerca del sapere: i viaggi di uno studioso della Chiesa", di Fratello Genitivi

Advertisement