Dragon Age Wiki
Advertisement


Testo del Codice

Molti esploratori inviati alle antiche rovine riferiscono di aver trovato abitazioni, mobili e addirittura utensili che sembrano risalire a non più di qualche anno fa. Prima degli studi approfonditi sugli spiriti e sull'Oblio portati avanti dai Circoli, si pensava a un semplice fenomeno di contaminazione tra insediamenti di epoche differenti, teoria che ha complicato l'analisi dei flussi migratori ai tempi dell'antico Tevinter e perfino in quelli più recenti.

I nostri fratelli e sorelle dei Circoli dei Magi forniscono una risposta più convincente. Nelle zone in cui il Velo è più sottile, gli spiriti interessati a un particolare evento possono adoperarsi per "preservarlo", nel loro modo notoriamente imperfetto, preservando anche l'area in cui ha avuto luogo. Il capanno di un eretico leggendario può sembrare abbandonato solo da qualche decennio, ricoperto di polvere e mezzo diroccato, quando in realtà risale a una o più epoche precedenti. Questo perché gli spiriti che scalpitano oltre il Velo hanno allontanato i vermi che avrebbero roso le travi e i viticci serpeggianti che avrebbero intrappolato il capanno nella foresta.

Raccomandiamo che tutte le spedizioni storiche su mandato dell'università siano accompagnate da un mago esperto di tali questioni. Solo così sarà possibile evitare gli imbarazzanti errori dei nostri predecessori e donare all'Orlais la vera conoscenza che merita.

—Una lettera in cui il Comitato Storico dell'Università dell'Orlais chiede supporto all'Imperatrice Celene (richiesta archiviata dopo l'inizio della rivolta dei maghi)

Advertisement