Dragon Age Wiki
Advertisement


Testo del Codice

Mi sbagliavo. Non possiamo controllare questo Corypheus. Neanche i nostri maghi più potenti hanno alcuna influenza su di lui. In effetti, sono proprio loro quelli più vulnerabili.

Più volte, gli uomini assegnati alla guardia o allo studio della creatura hanno cercato la chiave per liberarla. Quando vengono allontanati a una certa distanza, ricordano ben poco dell'accaduto. Parlano di una voce nella loro testa... Un richiamo simile a quello degli Antichi Dei, ma limitato alla presenza di Corypheus.

Abbiamo anche subito attacchi da parte di prole oscura votati a liberarlo. Posso presupporre che siano stati richiamati allo stesso modo. In qualche modo, la sua magia gli permette di parlare attraverso la corruzione, influenzando chiunque la porti in sé.

Questo stesso potere ha fermato la mano di qualsiasi Custode che abbia cercato di ucciderlo. Consiglio di sigillare questa prigione e di nascondere la sua stessa esistenza. Corypheus non deve tornare libero.

—Tratto da una lettera del comandante dei Custodi Farele indirizzata al Primo Custode di Weisshaupt, 1014 (calendario del Tevinter)

Advertisement