Dragon Age Wiki
Advertisement


Testo del Codice

In una singolare bottega di Kirkwall si trova un grosso baule pieno di lettere e cartoline. A un controllo più accurato, ci si accorge che ciascuna di esse è in realtà un invito per eventi di vario genere: gran balli di palazzo a Val Royeaux, il matrimonio fra il re e la regina di Nevarra, innumerevoli battesimi, i festeggiamenti per il solstizio che la Chiesa tenne per sei anni di fila a Cumberland, cinque versioni della partecipazione al funerale di Ser Roland Ferrar recanti la data di cinque anni prima.

Cerimonie per il varo delle navi. Rapide annotazioni che fanno pensare a pranzi d'affari, una addirittura siglata con il sangue. Numerose sfide a duello che due famiglie di Antiva si inviarono nell'arco di quarant'anni. Diciannove lettere da parte dei membri della gilda nanica dei mercanti indirizzate a Varric Tethras di Kirkwall, per chiedergli di presenziare a importanti riunioni della gilda. Un biglietto finemente goffrato, ingiallitosi col tempo e proveniente dalla Gran Cattedrale, per invitare il re di Antiva a un té con la Divina Theodosia II.

A giudicare da dove si trovano, è assai improbabile che questi inviti siano giunti a destinazione o che abbiano ricevuto risposta. E' difficile immaginare che qualcuno possa essere interessato a questo genere di oggetti.

—Dalle lettere di Fratello Ferdinand Genitivi a Sorella Petrine, studiosa della Chiesa

Advertisement