Dragon Age Wiki
Advertisement


Testo del Codice

I lupi erano nostri alleati. In tempi antichi, prima di Andraste, prima dello stesso Creatore, questa era la realtà. Eppure l'uomo si stancò di cacciare, della cruda verità fatta di zanne, acciaio e sangue. Iniziò a piantare semi nel terreno, ad allevare bestie, a costruire recinti per allontanare i lupi. Si circondò di segugi addestrati a obbedire, preferendoli ai fedeli alleati di un tempo.

Ora la Prole Oscura è tornata. Distrugge i recinti, stermina le bestie, brucia i campi. I nostri segugi tremano con la coda tra le zampe, e i pochi con il coraggio di combattere soccombono al sangue venefico della Prole Oscura. Siamo spacciati, e solo ora riconosco la mia vigliaccheria.

Le vie dell'uomo e i segugi non bastano. Mi rivolgo a voi, spiriti dell'antica foresta, io che ho costruito recinti e usato fuoco e acciaio per scacciarvi. Mi rivolgo a voi perché la paura ha indebolito le mie braccia. Che la vostra rabbia inclemente possa fortificarle.

Uccidete il segugio nel mio cuore, spolpate le sue ossa. E al suo posto... donatemi il lupo.

Parole tra le increspature di antiche e sanguinose acque dell'Oblio, in qualche modo riemerse

Categoria:Voci del Codice: Storie

Advertisement