Dragon Age Wiki
Advertisement
Le storie hanno un loro potere... In fondo, la storia è fatta di questo... delle storie migliori. Quelle che durano. Tanto vale che siano le mie...

Varric Tethras (nato nel 9:01 Era del Drago[2]) è un nano di superficie e membro della casata Tethras. È un compagno di Hawke in Dragon Age II e un compagno dell'Inquisitore in Dragon Age: Inquisition.

Background[]

Audace avventuriero e inesauribile cantastorie, il nano Varric Tethras ha un incredibile fiuto per i guai. Nato in superficie, Varric non nutre molte simpatie per i nani. Gli unici con cui intrattenga qualche legame sono i membri della gilda dei mercanti, che tuttavia considera infidi. Il fatto di essere una sorta di "spirito libero" gli consente di stringere legami tanto con personalità altolocate quanto con i peggiori rifiuti della società. Varric può sembrare cinico e superficiale, ma nasconde un animo profondo e sfaccettato, che rivela soltanto agli amici più intimi. Per quanto provi a emarginarsi, Varric resta sempre coinvolto in conflitti destinati a cambiare il mondo, eventi epocali, in cui la sua proverbiale parlantina si rivela pressoché inutile. [3]
Vedi anche: Varric (storia breve)

La famiglia Tethras un tempo faceva parte della casta dei nobili di Orzammar, finché il padre di Varric non fu sorpreso a truccare le Prove. La disgrazia e il pericolo per la famiglia erano tali che la famiglia non ebbe altra scelta se non quella di partire per la superficie. La madre di Varric, Lady Ilsa, trovò la vergogna dell'esilio della famiglia troppo grande da sopportare e si rivolse al liquore e al fumo per trovare conforto. Mentre suo fratello maggiore Bartrand era impegnato a costruire la ricchezza della famiglia, fu Varric ad assumersi la responsabilità di sua madre. Si è preso la briga di tenere nascosta la dipendenza di Ilsa in modo da evitare lo scandalo pubblico che ciò avrebbe portato e si è preso cura di lei durante i periodi di malattia. Varric dimostrò così sia l'astuzia che la compassione che lo avrebbero segnato nella vita. A differenza di suo fratello maggiore, Varric è nato a Kirkwall e non ha alcun sentimento di lealtà o amore verso Orzammar, la cui conoscenza è in gran parte di seconda mano. È un principe mercante tra i nani di superficie.[4]

Varric è un ladro della casata Tethras. È il figlio più giovane della famiglia Tethras mentre suo fratello maggiore è il capo e gestisce l'azienda di famiglia. All'esterno, è visto come il fratello minore ozioso che trascorre il suo tempo nelle taverne raccontando storie folli mentre la gente gli offre da bere. Il suo vero lavoro è mantenere una "rete di spie" con contatti per affrontare i vari problemi che derivano dall'essere in una famiglia che fa parte della gilda nanica dei mercanti.

Arma caratteristica[]

Bianca DA2

Varric imbraccia Bianca

Varric ha una balestra caratteristica chiamata Bianca. Bianca ha un calcio in legno intagliato e abbellimenti in ottone, oltre a una baionetta retrattile che scorre fuori da una fessura nella parte anteriore.[5] Pertanto, Varric è l'unico compagno che non può equipaggiare armi diverse. Quando gli viene chiesto della storia dietro a come Bianca ha preso il suo nome, risponde che si tratta di una ragazza e di una promessa, e che è l'unica storia che non potrà mai raccontare.[6] Ha messo la storia in una canzone, ma non la canterà, limitandosi invece a canticchiare la melodia durante la battaglia.


Questa sezione contiene spoiler per:
Dragon Age II.
Clicca per rivelare.

Se Hawke lascia che Varric tenga il frammento di lyrium durante la missione personale, Presenze, Varric utilizzerà il frammento per potenziare Bianca con altri tre slot per rune. D'altra parte, se Hawke dà il frammento a Sandal, non solo Varric si sentirà un po' stordito, suggerendo che non può padroneggiare il frammento, ma il ragazzo trasformerà anche il frammento in una runa di lyrium ancestrale, che aumenta la velocità di attacco.

Durante Legacy viene rivelato che Bianca è stata creata da un nano del karta di nome Gerav ed era l'unica balestra a ripetizione costruita da lui che funzionava davvero, per quanto ne sapevano il karta e la gilda dei mercanti.

Questa sezione contiene spoiler per:
Dragon Age: Finché non ci addormenteremo.
Clicca per rivelare.

Viene rivelato che l'amata di Varric, Bianca Davri, ha ridisegnato Bianca e l'ha fatta funzionare davvero. La coppia aveva anche intenzione di trarre profitto dal progetto, ma i loro piani non si sono mai concretizzati poiché i due si sono allontanati.

Coinvolgimento[]

Dragon Age II[]


“Solo cadendo scoprirai se puoi davvero volare.” — Flemeth
Questa sezione contiene spoiler per: Dragon Age II. Clicca per rivelare.

Atto 1

Varric incontra Hawke per la prima volta un anno dopo il loro arrivo a Kirkwall, nelle strade della città superiore, dopo che il fratello del nano, Bartrand, ha rifiutato la richiesta di Hawke di unirsi alla sua spedizione nelle Vie Profonde. Il futuro Campione viene borseggiato da un ladro a cui Varric spara e inchioda al muro usando Bianca. Restituendo i soldi di Hawke, Varric, avendo sentito parlare della reputazione di Hawke per abilità, competenza e affidabilità, offre all'umano un posto negli scavi come investitore. Accompagnando Hawke per aiutare a guadagnare i soldi necessari, Varric chiede ad Hawke di parlargli in privato più tardi alla taverna dell'Impiccato nella città inferiore. All'Impiccato, Varric dice ad Hawke che gli scavi non hanno un percorso adatto per le Vie Profonde e chiede ad Hawke di procurarsene uno da un Custode Grigio che Varric ha trovato in città.

Fin dall'inizio criticherà il fratello, ricordando che definire Bartrand come "insopportabile" da parte di Worthy dopo la scelta diplomatica di Hawke è un eufemismo.

Una volta che gli affari di Hawke sono in ordine, Varric accompagna sia Bartrand che Hawke nella spedizione delle Vie Profonde. Trovano un thaig ancestrale con un idolo di lyrium al suo interno. Bartrand, infatuato dell'idolo, rinchiude sia Hawke che Varric nella stanza dove è stato trovato l'idolo e scappa con l'idolo stesso, lasciando gli altri due e dandoli per morti. Varric è furioso per questo tradimento e giura di trovare e uccidere Bartrand. Hawke e Varric riescono a fuggire dalle Vie Profonde e i tesori che trovano durante la loro spedizione li rendono estremamente ricchi.

Atto 2

Bartrand scomparve dopo la spedizione nelle Vie Profonde e Varric dovette distogliere la sua attenzione dalla ricerca del fratello ribelle per evitare che l'azienda di famiglia ormai abbandonata andasse in pezzi.

Varric ora occupa il posto di suo fratello nella gilda nanica dei mercanti – tecnicamente. Frequenta raramente le riunioni della gilda e ancora più raramente viene visto occupare la sedia nella sala che appartiene alla casata Tethras. Preferisce gestire l'impero finanziario dei Tethras dalla sua suite all'Impiccato. Quando Hawke fa visita a Varric, hanno una breve discussione sui piani di Hawke per il futuro.

Nella missione Incubi notturni dell'Atto 2, dopo che Hawke ha salvato Feynriel dal Circolo nell'Atto 1 e quando Hawke ruba Feynriel al demone dell'orgoglio, Varric alla fine cederà al suo orgoglio tradendo Hawke, anche se sono amici, a meno che Merrill o Fenris non siano nel gruppo, nel qual caso il demone dell'orgoglio tenterà invece uno di loro. Successivamente farà ammenda nella missione Le scuse di Varric.

Alla fine, la rete di spionaggio di Varric ha scoperto che Bartrand è tornato a Kirkwall e si trova in una tenuta della città superiore. Varric chiede aiuto ad Hawke per fare visita a Bartrand, iniziando la missione Una questione di famiglia. Eppure, quando arrivano alla tenuta, Varric scopre che i maggiordomi di Bartrand sono diventati pazzi e ostili. Dopo aver sconfitto tutti i nemici, Hawke e Varric scoprono Hugin, l'ultimo maggiordomo sopravvissuto della famiglia, che racconta una storia tragica. Dopo che Bartrand lasciò Varric e Hawke a morire nel thaig abbandonato, iniziò a sentire delle voci, sostenendo che l'idolo di lyrium gli stava cantando. Anche dopo averlo venduto, Bartrand poteva ancora sentire la musica dell'idolo e alla fine impazzì. Torturò i servi tagliando loro dei pezzi per aiutarli ad ascoltare la musica. Bartrand dà anche da mangiare ai maggiordomi il lyrium, che li fa impazzire. Hugin implora Varric e Hawke di dare una morte rapida e misericordiosa a qualsiasi cosa sia ancora viva nello studio di Bartrand. Varric e il gruppo di Hawke procedono a combattere Bartrand e i suoi restanti maggiordomi impazziti. Una volta sconfitto Bartrand, Varric cerca di parlargli, ma diventa chiaro che Bartrand è pazzo: riconosce suo fratello e gli chiede di aiutarlo a ritrovare l'idolo prima di parlare con qualcuno o qualcosa nella sua testa. Se Anders viene portato con sé, può far ritornare Bartrand in se stesso solo per un breve periodo, in cui Bartrand implora Varric di ucciderlo prima che faccia qualsiasi altra cosa che possa distruggere la casata Tethras. Hawke può incoraggiare Varric ad uccidere Bartrand o a risparmiarlo poiché la sua discesa nella follia è una punizione sufficiente.

Se Hawke lo porta con sé nella missione Tutto ciò che resta, Varric si prenderà cura personalmente di Gascard DuPuis dopo il suo tradimento e la minaccia di ucciderlo sparandogli un dardo in gola; commentando che Hawke lo avrebbe ucciso comunque.

Se Hawke è sentimentalmente coinvolto con uno dei loro compagni, Varric esprimerà alcune preoccupazioni sul pericolo che coinvolge l'interesse amoroso di Hawke la prossima volta che lo visiteranno all'Impiccato.

Atto 3

Tre anni dopo l'attacco dei qunari, Hawke incontra Varric mentre ascolta Anders davanti a un bicchiere che racconta vecchie storie dei suoi tempi andati come Custode Grigio. Quando Anders se ne va per lasciare che Varric si occupi della sua compagnia, Hawke chiederà a Varric se ci sono novità di cui dovrebbe essere a conoscenza. Varric informa Hawke del vuoto di potere creato dalla morte del visconte che potrebbe portare a un'altra crisi. Varric dice ad Hawke che spera che siano pronti e che terrà Bianca vicino.

Varric alla fine rivela che ha cercato di vendere la tenuta di Bartrand a un nobile minore a Rivain, ma si sono verificati strani eventi che hanno portato le persone a credere che la tenuta sia infestata. Varric crede che i disordini siano causati dall'idolo che Bartrand ha recuperato dalle Vie Profonde e richiede l'aiuto di Hawke per indagare sulla tenuta. Quando arrivano alla tenuta, scoprono che pullula di apparizioni, strane voci e oggetti in movimento e devono combattere contro ombre e un golem etereo. Dopo la battaglia, Varric trova un frammento dell'idolo di lyrium. Varric desidera il frammento dell'idolo e vorrebbe conservarlo, sostenendo che è l'unica cosa che gli permetterà di capire cosa è successo a Bartrand. Hawke avrà quindi la possibilità di lasciare che Varric lo tenga o di sbarazzarsene. Se Varric è incoraggiato a sbarazzarsene, lascia che Hawke tenga il frammento. Varric suggerisce ad Hawke di darlo a Sandal che potrebbe essere in grado di farne uso.

Durante L'ultima goccia, Varric si schiererà con Hawke indipendentemente dal fatto che il giocatore supporti i maghi o i templari.

Alla fine del gioco Varric afferma di essere scomparso insieme ad Hawke e ai compagni nelle terre selvagge, dicendo che per caso tutti i compagni, inclusi Bethany e Carver, sono stati costretti a lasciare Hawke, partendo tutti per le proprie missioni. L'eccezione a questo, come raccontato da Varric, è l'interesse amoroso di Hawke che è implicito che sia ancora con loro al momento.

Destino

Varric ha lasciato Kirkwall con il Campione alla fine del gioco; tuttavia, in seguito è tornato. Cassandra Pentaghast, una Cercatrice della Chiesa, si reca lì per interrogarlo per conto della Chiesa, credendo che Hawke sia l'unica speranza di fermare la guerra tra i maghi e la Chiesa. Le racconta per intero la storia del Campione, anche se esagera in alcuni dettagli. Alla fine dell'interrogatorio, Varric informa Cassandra che non sa dove sia Hawke, anche se dubita fortemente che il Campione sia morto. Cassandra lo ringrazia e gli permette di andarsene.

Dragon Age: Il sangue dei draghi[]


Questa sezione contiene spoiler per: Dragon Age: Il Sangue dei Draghi. Clicca per rivelare.

BioWare canon
Il testo seguente si basa sulla storia canonica di BioWare.

Il bosco silente

Varric accompagna Isabela e Re Alistair alla città di Antiva dove si infiltrano nel quartier generale dei Corvi di Antiva. Varric disarma le trappole all'interno prima che il trio venga affrontato dal Principe Claudio Valisti. Di ritorno in un bordello, Varric discute con Alistair di ciò che verrà dopo.

Varric assiste nell'infiltrazione della prigione di Velabanchel, aprendone i cancelli. Tuttavia, allerta inavvertitamente i Corvi di Antiva, provocando un'enorme battaglia.

Dopo essere fuggito da Velabanchel, Varric discute ancora una volta delle intenzioni di Alistair. Accompagna i suoi compagni nelle Paludi Tellari, dove vengono attaccati da un alto drago, prima di essere accolti da Yavana, che calma la bestia.

Dopo aver parlato con Yavana, il trio viene attaccato da Claudio Valisti e dai suoi uomini. Alistair si lascia trascinare via in cambio della vita di Varric e Isabela. La coppia torna al bosco silente e Varric convince Yavana ad aiutare con il salvataggio di Alistair. La strega lancia un misterioso incantesimo su Varric e Isabela, e dice semplicemente che i due avranno la loro parte quando Varric le chiede cosa guadagnerà dall'accordo. Varric quindi prende d'assalto l'accampamento di Valisti insieme a Isabela, salvando Alistair.

Coloro che parlano

Varric insieme ad Alistair e Isabela continuano la loro missione alla ricerca del Magister Aurelian Titus: il maestro di Claudio Valisti. Vanno a un ballo a Qarinus dove dovrebbe presentarsi Titus. Varric ha un'amica lì; Magister Maevaris Tilani, che è la vedova del cugino di Varric, Thorold. Aiuta Varric e i suoi compagni chiedendo a Lord Devon di mantenere la nave di Isabela fuori dal registro.

Quando Titus finalmente si presenta al ballo, Alistair gli rivela la sua identità e poi scoppia una rissa generale mentre Titus scappa lasciando dietro di sé i suoi servi. Varric combatte anche al fianco di Maevaris. Quando la rissa termina, Isabela riesce a catturare vivo uno degli uomini di Titus e lo riportarono sulla nave pirata. Varric interroga il servitore e lo induce con l'inganno a rivelare a Varric che Titus è a Seheron.

Tuttavia, mentre la nave sta navigando verso la roccaforte del magister, appaiono due navi da guerra dei qunari. Dopo un breve combattimento, Alistair, Varric e Isabela insieme all'equipaggio vengono catturati e inviati in un campo di guerra qunari chiamato Akhaaz. Alistair e Varric vengono tenuti nella stessa stanza chiusa a chiave, fino a quando dopo tre settimane arriva una guardia qunari per scortarti dall'Arishok. Alla fine scoprono che Sten è il nuovo Arishok e sono stati catturati perché Sten considera una follia che Alistair cerchi di seguire Titus nella sua tana; a cui Varric è d'accordo.

Quando Isabela riesce a fuggire dalla sua cella, libera Alistair e Varric prima di andare a liberare anche il suo equipaggio. Alistair e Varric lottano quindi per uscire dalla prigione, solo per incontrare Sten all'uscita con in mano una mazza gigante. Dopo una breve discussione, Sten li attacca e poiché Varric non ha la sua Bianca con sé per assisterlo efficacemente, lo scontro finisce in un duello tra Alistair e Sten. Varric tenta quindi di tornare indietro e trovare un'altra via d'uscita ma non appena apre la porta per entrare nuovamente nella prigione, trova un gran numero di guardie qunari ad attenderlo. Astutamente dice loro che l'Arishok è impegnato in un duello onorevole con Alistair, quindi sia Varric che le guardie hanno iniziato ad assistere al duello.

Quando Alistair sconfigge Sten, si rifiuta di ucciderlo e lo invita invece ad aiutarlo nella sua missione contro il loro comune nemico, Magister Titus. Sten accetta l'invito del re del Ferelden così Isabela riprende la sua nave pirata e il suo equipaggio. Insieme ad Alistair e Varric, iniziano tutti a salpare verso la roccaforte di Titus a Seheron accompagnati da due navi da guerra qunari e da Sten.

Finché non ci addormenteremo

I qunari assaltano Ath Velanis al comando del loro nuovo Arishok, guidato da Alistair e Isabela mentre affrontano Aurelian Titus. Nel frattempo Varric si infiltra nella fortezza senza essere scoperto e cerca Maric Theirin. Mentre è lì libera Maevaris Tilani che era stata fatta prigioniera e torturata da Titus. Lo indirizza al laboratorio, dove trova Re Maric collegato al Magrallen: un dispositivo nefasto che preleva il suo sangue per la magia del sangue. Varric tenta di liberare Maric lanciando uno dei suoi dardi nel Magrallen, ma l'instabilità fa sì che l'aggeggio trascini lui e gli altri suoi compagni nell'Oblio.

Quando Varric si sveglia, si ritrova ad essere accolto alla porta della sua camera da una nana di nome Bianca. Gli dice che ha trovato un capitano disposto ad attraversare la gilda e portarli via entrambi. Apparentemente sia Bianca che Varric stavano progettando di scappare e di vendere anche il modello della balestra per arricchirsi. Tuttavia Varric riconosce immediatamente che Bianca è soltanto un'illusione dell'Oblio, raccontando l'illusione di non riuscire a far funzionare la loro relazione e nonostante le sue suppliche, Varric in lacrime esce dal suo sogno ed entra nell'Oblio Puro.

Dragon Age: Inquisition[]


“Chiunque fossimo prima non conta più. Ora siamo l'Inquisizione.” — L'Inquisitore
Questa sezione contiene spoiler per: Dragon Age: Inquisition. Clicca per rivelare.

Varric viene portato al Tempio delle Sacre Ceneri da Cassandra per fornire alla Divina Justinia V informazioni su Hawke. Quando un'esplosione al tempio uccide migliaia di persone e crea il Varco, Varric decide di restare per assistere le forze della Chiesa. Successivamente si unisce all'Inquisizione.

Se il frammento di Lyrium rosso fosse stato conservato:
Varric ordinò alla casta dei minatori di costruire una camera blindata a Kirkwall dove tenne rinchiuso il frammento di lyrium rosso. Varric lo ha fatto studiare da alcuni alchimisti, ma è particolarmente attento ad assicurarsi che l'esposizione ad esso sia limitata. Varric afferma di voler scoprire se è possibile rimuovere l'effetto negativo della follia del lyrium rosso, ma finora non ha avuto successo.

Dopo che si scopre che l'Antico è Corypheus e dopo che il suo attacco ad Haven costringe l'Inquisizione a trasferirsi a Skyhold, Varric informa l'Inquisitore e i loro consiglieri che conosce qualcuno che potrebbe essere in grado di aiutare. Questo contatto non è altro che Hawke. Questo lo porta a confrontarsi con Cassandra, arrabbiata per aver mentito sul fatto di non sapere dove si trovasse Hawke.

L'Inquisitore incontra Bianca mentre parla con Varric a Skyhold, discutendo di una possibile pista sulla fonte del lyrium rosso di Corypheus. Informa l'Inquisitore che la posizione del Delirio di Bartrand, il thaig trovato da Varric, è trapelata e che ci sono umani che trasportano lyrium rosso a manciate attraverso l'ingresso di Valammar. Viene rivelato da Varric che la conoscenza di Bianca del thaig proveniva da lui; le inviò lettere dopo la spedizione nelle Vie Profonde.

L'Inquisitore si unisce ai due in una missione per sigillare l'ingresso a Valammar. Alla fine della missione, l'Inquisitore o Varric giungeranno alla conclusione che è stata Bianca a far trapelare la posizione del thaig, il che si tradurrà in uno scontro fra i tre. Rivela di essere andata lei stessa alle rovine del thaig per studiare il lyrium dopo aver ricevuto la lettera di Varric. Se Bartrand è stato tenuto in vita durante gli eventi di Dragon Age II, lei lo menzionerà come uno dei motivi per cui si è recata nel thaig, dicendo che gli stava facendo un favore. Se a Varric è stato permesso di conservare il frammento dell'idolo di lyrium, ciò può anche essere usato come giustificazione poiché dice che stava cercando di aiutare Varric a studiarlo.

Secondo la sua ricerca, il lyrium rosso è corrotto dal Flagello. Ciò dimostra che il lyrium è vivo, poiché il Flagello può contaminare solo gli esseri viventi. Questa ricerca l'ha portata a Larius/Janeka, che ha incontrato mentre cercava un Mago Custode Grigio. Quando l'Inquisitore parla con Varric dopo la missione, c'è la possibilità di chiedergli di più su Bianca.

Se la sua approvazione è abbastanza alta, Varric inviterà l'Inquisitore a una partita di Grazia Malevola per migliorare il cameratismo tra i membri dell'Inquisizione.

Durante questo periodo di tempo uno scribacchino sta distribuendo orrendi seguiti della serie di libri Duri nella città superiore di Varric e tenta di incastrare Varric per diversi crimini. Se l'Inquisitore sostiene le indagini, scopre che lo scribacchino è Worthy, che viene catturato.

L'indagine comprende diverse operazioni sul tavolo di guerra. (Vedi Missioni).

Intruso[]


“Immagino che tu abbia delle domande.”
Questa sezione contiene spoiler per: il DLC Intruso. Clicca per rivelare.

Due anni dopo la sconfitta di Corypheus, Varric ha finanziato numerosi progetti di ricostruzione a Kirkwall, che hanno rimesso in funzione il porto e le attività commerciali. Quando Varric si lamentò che la mancanza di un visconte stava interferendo con le sue operazioni di ricostruzione, i nobili votarono Varric come nuovo visconte di Kirkwall poiché pensavano che la sua critica fosse "una candidatura". Poiché i nobili temevano la responsabilità, considerando il destino dei loro passati capi, ma non potevano lasciare il trono vacante per paura che ciò potesse facilitare un'invasione straniera, ciò contribuì a imporre loro la corona su Varric. Sotto il suo governo, Kirkwall riprese finalmente il suo posto come principale centro commerciale nei Liberi Confini. Continua a ignorare tutta la posta della gilda nanica dei mercanti e del principe di Porto Brullo. Ha anche scritto un libro sull'Inquisizione intitolato "Strampalate stramberie", di cui Cassandra legge alcuni estratti ad alta voce durante i titoli di coda del DLC Intruso.

Se l'Inquisitore è amico di Varric...
Varric ritorna al Palazzo d'Inverno accompagnato dal suo siniscalco, Bran Cavin, per sostenere il suo amico, l'Inquisitore, poiché l'Inquisizione è stata messa sotto processo dal Sacro Concilio (un consiglio di rappresentanti della Chiesa, di Orlais e del Ferelden che diffidano sull'influenza dell'Inquisizione). Varric dona all'Inquisitore il titolo di Comte/Comtessa e possedimenti a Kirkwall, nonché la chiave della città (che controlla anche una delle gigantesche reti a catena del porto di Kirkwall) - con grande dispiacere di Bran, poiché questi doni vengono concessi senza il protocollo adeguato. Varric continua le avventure con l'Inquisitore mentre scoprono una cospirazione dei qunari nel bel mezzo dei negoziati del Sacro Concilio con l'Inquisizione.

Se l'Inquisitore è un elfo...
A condizione che il clan Lavellan sia sopravvissuto agli eventi dell'Inquisizione, Varric stipula un'alleanza con il nuovo consiglio di Wycome, conferendo al clan una preziosa influenza politica.
Se l'Inquisitore è un qunari...
Varric assume i membri sopravvissuti dei Valo-Kas per supportare la guardia cittadina di Kirkwall, con grande irritazione di Aveline, e di risiedere a Kirkwall.
Se l'Inquisitore è un nano...
Varric ottiene per l'Inquisitore un posto nella gilda nanica dei mercanti.

Dragon Age: Il Cavaliere errante[]


Questa sezione contiene spoiler per: Dragon Age: Il Cavaliere Errante. Clicca per rivelare.

BioWare canon
Il testo seguente si basa sulla storia canonica di BioWare.

Varric invita Ser Aaron, un famoso cavaliere del Ferelden, alla celebrazione della sua incoronazione. Varric stesso va ad accoglierlo nel porto di Kirkwall e invita Ser Aaron un compiere un giro per la città prima che inizi la celebrazione. Varric nutre un interesse speciale per la scudiera elfica di Ser Aaron, Vaea.

Varric procura inviti a Ser Aaron e Vaea per partecipare alla festa di compleanno del principe Sebastian Vael a Porto Brullo, come un modo per facilitare il tentativo di Vaea di far uscire Marius e Tessa Forsythia di prigione. Sebbene abbia ufficialmente lasciato l'Inquisizione, Varric dice che non volta le spalle ai suoi amici. Li accompagna anche a Porto Brullo e fornisce a Vaea una mappa della fortezza di Sebastian. All'arrivo a Porto Brullo, vengono gentilmente accolti da Sebastian. Durante la celebrazione, Varric tenta di mantenere la pace tra Ser Aaron e il professor Cedric Marquette, che si accusano a vicenda di essere ladri e quasi arrivano alle mani. Alla fine, Varric porta Ser Aaron a passeggiare fuori per schiarirsi le idee. Al loro ritorno al gruppo, Varric viene ancora una volta in difesa di Ser Aaron, lodando i suoi anni di servizio ai re del Ferelden. Sebbene il Professor Marquette non sia placato, il Siniscalco Granger dichiara ser Aaron irreprensibile. Tuttavia, accusa Vaea di essere responsabile dei furti, e Varric tenta ancora una volta di disinnescare la situazione prima che Granger venga richiamato per indagare su un disturbo.

Varric e Charter poi incontrano Ser Aaron e Vaea, mentre stanno lasciando Porto Brullo, e scoprono che il lyrium rosso potrebbe aver già raggiunto il Tevinter.

Dragon Age: Tevinter Nights[]


Questa sezione contiene spoiler per: Dragon Age: Tevinter Nights. Clicca per rivelare.

BioWare canon
Il testo seguente si basa sulla storia canonica di BioWare.
Varric svolge diversi compiti per l'Inquisizione: riceve il rapporto degli studiosi sulla loro spedizione in merito alla vera natura del pantheon elfico, trova lavoro per Vadis e Irian Cestes dopo che questi hanno sventato il piano di uno dei cultisti di Fen'Harel e chiede alcuni favori per avere un assassino del karta che partecipa alla riunione delle spie d'élite di Charter.

Dragon Age: Scomparso[]


Questa sezione contiene spoiler per: Dragon Age: Scomparso. Clicca per rivelare.

BioWare canon
Il testo seguente si basa sulla storia canonica di BioWare.

Charter ha un incontro con il Visconte Varric Tethras in un pub. Charter informa Varric che l'Inquisizione lo ha incaricato di collaborare con l'esploratrice Lace Harding e cercare Solas, dal momento che non c'è nessun altro di cui né lei né l'Inquisitore si fidano abbastanza da intraprendere la missione. Varric afferma di essere preoccupato che la propensione di Harding a vedere il buono in tutti possa diventare un difetto fatale quando si ha a che fare con Solas. Anche così, Varric riconosce le sue eccezionali capacità di segugio ed è felice di lavorare con lei. Charter dice a Varric che manterrà Harding sulla buona strada poiché Varric sa esattamente di cosa è capace Solas. Inoltre, suggerisce anche a Varric di riunire una squadra per portare a termine la missione; tuttavia, Varric ha dei dubbi sull'essere parte di una squadra poiché tutte le squadre di cui ha fatto parte sono finite con un tradimento. Tuttavia, Charter ha piena fiducia in Varric per far funzionare la cosa poiché entrambi sanno cosa è in gioco.

Più tardi, Varric incontra Harding a Kirkwall. Varric dà ad Harding la possibilità di ritirarsi dalla loro pericolosa missione per il bene della sua famiglia, ma Harding è determinato a trovare Solas poiché nessuno sarà al sicuro se i suoi piani si realizzassero. Harding ha una pista che dice che Solas ha un nascondiglio nascosto nelle Vie Profonde sotto Marnas Pell. Quando i due nani dell'Inquisizione si recano lì, incontrano due Custodi Grigi, Evka Ivo e Antoine. I Custodi Grigi e i nani dell'Inquisizione uniscono le forze per difendersi dai cacciatori oscuri e sconfiggere un ogre della Prole Oscura responsabile del rapimento di persone a Marnas Pell. Mentre i Custodi Grigi si riprendono dalle loro battaglie, i nani dell'Inquisizione indagano sul nascondiglio di Solas e trovano un invito a casa di una certa Lady Crysanthus a Vyrantium. Quando i nani escono dal nascondiglio, scoprono anche un cacciatore oscuro morto con ferite che indicano che è stato ucciso da un ladro dei venatori. Poiché ci sono prove dell'esistenza di venatori nelle vicinanze, Varric e Harding si sono riuniti con i Custodi Grigi per fuggire frettolosamente dalle Vie Profonde.

Dopo aver superato una serie di situazioni pericolose, Varric e Harding si intrufolarono a Vyrantium attraverso le fogne mentre era assediata dagli Antaam. Una volta all'interno della città, i nani si atteggiano a ospiti invitati di Lady Crysanthus per entrare nella sua tenuta; tuttavia, il cameriere nega loro l'ingresso e afferma che Lady Crysanthus è indisposta e non ha mandato inviti per diversi mesi. Non avendo altra scelta, Varric e Harding si intrufolano nella camera da letto di Lady Crysanthus e scoprono che è stata trasformata in pietra, presumibilmente da Solas.

I nani vengono accolti da Andarateia "Teia" Cantori e Viago De Riva, due Corvi antivani inviati per assassinare Lady Crysanthus perché era un agente dei venatori. Dopo le presentazioni, Varric rivela che crede che la persona che l'Inquisizione sta cercando sia responsabile della trasformazione di Crysanthus in pietra mentre i Corvi hanno rivelato che Crysanthus era collegato ai venatori che credono stiano pianificando qualcosa contro l'Impero Tevinter. Mentre stavano discutendo la questione, i Corvi e i nani dell'Inquisizione vengono scoperti dal cameriere della tenuta e da alcune guardie. Dopo aver eliminato le guardie, il gruppo intimidisce il cameriere facendogli rivelare la porta segreta di Lady Crysanthus, che contiene una miniera di informazioni riguardanti le attività e il personale della rete di spionaggio dei venatori. Il gruppo riesce a discernere dalle informazioni che sia Solas che i venatori stanno cercando la pietra crucius, un artefatto elfico nella foresta di Arlathan che si dice sia abbastanza potente da mettere in ginocchio il Tevinter. Il gruppo viene improvvisamente attaccato dal marito di Lady Crysanthus, un potente mago. Il gruppo riesce a sconfiggere il mago e Varric gli fa perdere i sensi lanciandogli contro la moglie pietrificata; tuttavia, i suoi incantesimi incendiano la tenuta e il gruppo è costretto a lasciare l'edificio in fretta. Giunti per le strade di Vyrantium, Varric offre ai due Corvi di continuare l'avventura con loro nella Foresta di Arlathan ma Teia e Viago rifiutano, poiché devono riferire al resto della gilda che i venatori stanno svolgendo un'azione concertata contro l'Impero. All'improvviso, Teia nota che una figura oscura e ombrosa (che presume essere un assassino dei venatori) li ha pedinati e così la insegue. Teia e i suoi compagni tuttavia perdono le tracce del presunto venatori nei vicoli. Non si sa perché o quale delle coppie stesse seguendo, ma Teia e Viago salutano i nani dell'Inquisizione e li avverte di guardarsi le spalle.

Varric e Harding incontrano gli Acrobati del Velo all'ingresso della Foresta di Arlathan e rivelano che sono in missione per trovare e recuperare l'artefatto elfico noto come pietra crucius per evitare che cada nelle mani dei venatori o di Solas. Inoltre, con la pietra in loro possesso, Varric dice che potrebbero essere in grado di distogliere l'attenzione dei venatori da Arlathan e impedire ai venatori di usarla contro l'Impero Tevinter. Varric desidera semplicemente che gli Acrobati del Velo permettano loro di passare attraverso la Foresta di Arlathan, ma Strife afferma che non sopravviveranno mai al caos della foresta senza il loro aiuto. Irelin è d'accordo e, rimasta con poca scelta, afferma che lei e Strife dovranno andare con loro. Strife acconsente all'alleanza poiché gli Acrobati del Velo vorrebbero evitare incontri ostili con i venatori.

Per raggiungere il tempio dove è custodita la pietra crucius, il gruppo affronta una serie di prove pericolose. Per prima cosa hanno dovuto superare una prova in cui gli spiriti si scambiavano di posto con i vivi attraverso il possesso del corpo. Dopo aver recuperato i loro corpi nella sezione successiva, hanno dovuto attraversare un luogo dove il tempo scorreva fuori ordine e invecchiavano a un ritmo diverso e rapido. Quindi hanno dovuto viaggiare attraverso un luogo dove l'alto era il basso e il basso era l'alto. Da qualche parte tra la distorsione dell'età e lo scenario dove erano sottosopra, Varric è stato attaccato da un branco di leopardi, ma è stato spinto fuori dalla traiettoria di un attacco avventato di un leopardo da parte di un venatori. Infine, il gruppo ha dovuto sconfiggere un varterral, il guardiano del tempio. Irelin ha distratto il varterral evocando uno sciame di insetti pungenti mentre il gruppo lo ha superato di soppiatto.

Dopo aver raggiunto il tempio, il gruppo scopre che la pietra crucius è già stata rubata da Solas. Solas ha lasciato una nota per Varric in cui afferma che non avrebbe mai lasciato che la pietra crucius cadesse nelle mani dei venatori, che sta cercando di limitare il danno che i suoi piani causeranno ma che ulteriori interferenze da parte dell'Inquisizione peggioreranno le cose, e un appello per Varric: smettere di inseguirlo. Varric rivela a Strife e Irelin che Solas è Fen'Harel, il Temibile Lupo. Nonostante l'avvertimento di Solas, Varric ha deciso di fermare Solas e dice ad Harding che loro due sono gli unici che possono farlo.

Varric e Harding si recano a Minrathous per incontrare il contatto di Varric, Neve Gallus. Neve dice ai nani che Solas ha rubato artefatti e attaccato siti dei venatori in città e ha liberato un gruppo di schiavi elfi. Minrathous ha ora un gruppo di elfi ribelli che causano problemi in città, presumibilmente in nome di Solas, e anche un gruppo di venatori arrabbiati e determinati a vendicarsi. Harding pensa che con tutto quello che è successo, Varric potrebbe aver bisogno di uccidere Solas per fermarlo. Tuttavia, il bene che Solas sta facendo a Minrathous dà a Varric la speranza di poter ragionare con Solas. Neve porta i nani in un luogo dove alcuni degli schiavi liberati ricevono cibo per ottenere maggiori informazioni su dove si trova Solas. Sebbene gli schiavi scappassero alla vista del gruppo, riuscirono a catturare uno schiavo fuggito. Neve spiega di essere un'amica degli Draghi Ombra, un'organizzazione del Tevinter che aiuta gli schiavi a Minrathous; offre la moneta dello schiavo fuggito in cambio della risposta alle loro domande. Lo schiavo elfo rivela che il loro gruppo non lavora per o con Solas ma lo tengono in grande considerazione. Lo schiavo elfo ha rivelato che Solas sta progettando di lasciare Minrathous attraverso i canali, ma allo stesso tempo, anche il gruppo di schiavi elfi sta avendo un incontro segreto per discutere cosa fare dopo e se accettare l'aiuto degli Draghi Ombra.

Varric e Harding deducono che i venatori li stavano proteggendo e inseguendo solo per consentire ai nani di condurli da Solas. Dato che Solas ha causato così tanti problemi ai venatori, i venatori hanno inseguito i due nani per trovare Solas ma invece Varric e Harding hanno rivelato loro involontariamente l'incontro segreto degli schiavi elfi che Solas ha aiutato conducendoli a Minrathous. Neve Gallus rivela di aver sentito voci secondo cui i venatori stavano pianificando una grande operazione e ne avevano dedotto che avrebbero radunato gli schiavi elfi liberati da Solas per vendicarsi di lui. Sia Varric che Harding si sentono moralmente obbligati a difendere gli schiavi elfi dall'attacco dei venatori; anche se ciò li constringe ad abbandonare Solas.

Varric, Harding e Neve si precipitarono ad aiutare a difendere il gruppo di schiavi elfi fuggiti dall'attacco dei venatori. Dopo aver contribuito a sconfiggere i venatori, Harding e Varric si accontentarono di salvare gli schiavi fuggiti, ma continuano imperterriti a inseguire Solas. Neve decide di unirsi agli Draghi Ombra per aiutare gli schiavi elfi mentre i nani dell'Inquisizione se ne vanno per continuare la loro ricerca. Harding si chiede quanto di ciò che è accaduto sia andato secondo il piano elaborato di Solas, e Varric concorda sul fatto che Solas ne ha tratto beneficio e sembrava qualcosa che avrebbe fatto. Alla fine, Varric e Harding credono che Solas li conosca troppo bene e che abbiano bisogno di trovare persone che non conosce se vogliono prenderlo.

Missioni[]

Dragon Age II[]

Atto 1

missioneda2missioneda2 Una discussione d'affari
missioneda2missioneda2 Domande e risposte
missioneda2missioneda2 La spedizione nelle Vie Profonde

Atto 2

missioneda2missioneda2 Piani per il futuro
missioneda2missioneda2 Un aggiornamento
missioneda2missioneda2 Una questione di famiglia
missioneda2missioneda2 Una storia in divenire / Una diceria che fa il giro
missioneda2missioneda2 Le scuse di Varric
missioneda2missioneda2 Il senso dell'amicizia
missioneda2missioneda2 L'anello con sigillo dei Tethras (dono)

Atto 3

missioneda2missioneda2 La tempesta e ciò che la precedette
missioneda2missioneda2 Un problema di lieve entità
missioneda2missioneda2 Presenze
missioneda2missioneda2 Conclusione
missioneda2missioneda2 Un anniversario

Marchio dell'Assassino

missioneda2missioneda2 Furto letterario

Dragon Age: Inquisition[]

missionedaimissionedai Incubi rossi
missionedaimissionedai Oh... merda!
missionedaimissionedai Duri nella città superiore III: la vendetta di Varric (tavolo di guerra)
missionedaimissionedai Alla ricerca dello scribacchino (tavolo di guerra)
missionedaimissionedai Duri nella città superiore: inquietanti analogie (tavolo di guerra)
missionedaimissionedai Duri nella città superiore: problemi a Skyhold (tavolo di guerra)
missionedaimissionedai La gilda dei mercanti alla riscossa (tavolo di guerra)
missionedaimissionedai Duri nella città superiore: un pugnale nella schiena (tavolo di guerra)
missionedaimissionedai Duri nella città superiore: un nano Utile (tavolo di guerra)
missionedaimissionedai Duri nella città superiore: un nano nient'affatto Utile (tavolo di guerra)

Approvazione[]

Dragon Age II[]

A Varric piace parlare e gli piace raccontare storie esagerate sull'eroismo di Hawke. Risolvere i problemi e ottenere vantaggi attraverso la diplomazia, le menzogne ​​e persino il ricatto lo impressioneranno, mentre la violenza diretta e la delinquenza lo lasciano freddo. Risponde bene anche agli scherzi, al flirt, al sarcasmo e alla lieve avidità. Dietro la sua parlatina, tuttavia, è una persona di buon cuore e apprezzerà un Hawke che si prende cura della sua famiglia ed è gentile con i nani.

Per guadagnare la rivalità con Varric, bisogna scegliere risposte aggressive che esaltino la violenza e il combattimento e mostrino mancanza di interesse per le sue storie, la sua amicizia e la posizione di Hawke a Kirkwall.

Dragon Age: Inquisition[]

Ottenere l'approvazione di Varric in Inquisition segue generalmente lo stesso filone dell'ottenimento dell'amicizia con lui in Dragon Age II. Varric generalmente approverà gli atti altruistici, molto più che in Dragon Age II e gli piace quando l'Inquisitore si comporta in modo umile invece che altezzoso. Approverà anche qualche battuta occasionale fatta dall'Inquisitore. Qualsiasi lyrium rosso trovato e distrutto durante l'avventura otterrà anche l'approvazione di Varric.

Varric generalmente approva le azioni dell'Inquisizione, quindi molte scelte che vengono prese non avranno un grande effetto sulla sua approvazione fintanto che non si fa di tutto per far soffrire persone innocenti. Tuttavia, ci sono tre istanze che produrranno DAIApprovazione Varric approva molto


“Chiunque fossimo prima non conta più. Ora siamo l'Inquisizione.” — L'Inquisitore
Questa sezione contiene spoiler per: Dragon Age: Inquisition. Clicca per rivelare.

  • Nel tuo cuore arderà - salvando tutti e sei i cittadini.
  • Qui si trova l'abisso - alleando/bandendo i Custodi Grigi.
  • Libero arbitrio - portando Cole a diventare più umano.

Se il livello di disapprovazione di Varric diventa troppo alto, la prossima volta che l'Inquisitore gli parlerà esprimerà la sua disapprovazione per i metodi dell'Inquisitore.

Doni[]

missioneda2missioneda2 Anello con sigillo: acquistato presso l'Emporio di carabattole per 8Oro 77Argento 30Bronzo (disponibile solo durante l'Atto 2).

Statistiche[]

Dragon Age II[]

Talenti iniziali[]

Alberi dei talenti disponibili Talenti inizialmente selezionati
Bianca Tiro immobilizzante
Sabotaggio Fiaschetta nociva
Sotterfugio
Specialista Velocità
Canaglia
Mastro Tiratore (spec.)

Equipaggiamento iniziale[]

Armi Bianca
Armatura Abito di cuoio su misura di Varric

Potenziamenti armatura[]

I potenziamenti all'armatura di Varric, l'Abito di cuoio su misura di Varric, possono essere trovati nei seguenti luoghi:

  • Bardatura in cuoio inciso (Atto 1) – disponibile presso la bottega dell'armaiolo nella città inferiore. Slot per rune extra.
  • Fodera del mantello con tasche nascoste (Atto 2) – disponibile presso le mercanzie sospette al porto. Aumenta l'attacco (cresce con il livello di Hawke).
  • Fibbie rinforzate in silverite (Atto 2) – ottenibile durante la sua missione personale Una questione di famiglia. Slot per rune extra.
  • Cinturini da gamba in pelle di dragone (Atto 3) – trovato durante la missione Alla ricerca di Nathaniel. Slot per rune extra.
Nota: durante la missione Presenze dell'Atto 3, l'armatura potrebbe cambiare in Palandrana di cuoio corazzato di Varric. Nome a parte, il cambiamento è banale: mantiene lo stesso aspetto e modificatore di armatura.

Accessori esclusivi[]

  • Occhio del drago barbuto – richiede il DLC Pacchetto Oggetti per ladri
  • Anello con turchese dell'arconte – richiede il DLC Legacy
  • Fascia del gentiluomo raffinato – richiede il DLC Pacchetto Oggetti per ladri II
  • Pegno del vero autore – richiede il DLC Marchio dell'Assassino

Dragon Age: Inquisition[]

Talenti iniziali[]

Alberi dei talenti disponibili Talenti inizialmente selezionati
Pugnali doppi
Arciere Tiro lungo
Sabotaggio Triboli
Sotterfugio
Artificiere (spec.)

Equipaggiamento iniziale[]

Armi Bianca
Armatura Giubba da esploratore (Varric)

Accessori esclusivi[]

  • Amuleto del potere (2)

Citazioni[]

Dragon Age II[]

  • "'Non mi piace'? Di' anche 'Cosa potrebbe mai andare storto?', già che ci sei."
  • "C'è una ricetta per essere un bravo eroe, Hawke. È come nell'alchimia... Una parte di umiltà, una parte di nobiltà altruistica e due parti di follia, il tutto insaporito con menzogne fantasiose... Passalo al setaccio di un buon pubblico per un po' e, una volta finito, avrai il tuo eroe."
  • "Ancora una volta vengo accusato ingiustamente di qualunque crimine io abbia commesso. È una cospirazione."
  • "Hawke, sono un uomo d'affari... Ogni tanto mi diletto a uccidere qualcuno."
  • "Ormai dovresti saperlo che adoro il suono della mia voce, Hawke..."
  • "Ciò dimostra la tua ignoranza. Solleverei sicuramente l'argomento per spettegolare... Non l'ho fatto, ma lo farei."
  • (Riguardo a suo fratello) "Giuro che troverò quel figlio di puttana... perdonami, madre... e lo ucciderò con le mie mani!"

Dragon Age: Inquisition[]

  • "Sapete una cosa? Se Hawke fosse stata/o al tempio, sarebbe morta/o anche lei/lui. Gliene avete già fatte passare abbastanza."
  • "Varric Tethras. Spirito libero, cantastorie e all'occasione compagno d'avventura poco gradito."
  • "Bianca? È un pezzo unico. A Kirkwall c'è una bottega segreta, l'Emporio Nero. Era in un barile con su scritto 'Bottino'. Il titolare me l'ha data in cambio di un panino al prosciutto e un paio di mutande di pizzo gialle."
  • (A proposito di Bianca, la balestra) "L'ho trovata nella stiva di un relitto che avevo acquistato, dentro un baule rinforzato con ossa di drago. Ho spezzato una trentina di grimaldelli e rovinato nove seghetti per aprire quel coso, ma ne è valsa la pena."
  • (Riguardo il ruolo di capospia) "I grandi capispia hanno il cuore di ghiaccio. Non si legano mai ai propri uomini. Io? Finisco sempre per prendermi cura dei miei informatori e preoccuparmi per le loro famiglie. Lei dà più sicurezze in questo senso."
  • (Durante la missione L'alto drago dell'Abisso) "Attirare un drago. Di proposito. Bene. Era meglio se stavo a casa."
  • "Oh, è stato grandioso. Custodi assassini, attacchi di arcidemoni, maghi del sangue e templari impazziti a iosa. Mi sento a casa."
  • "Gli eroi sono ovunque. Lo dico per esperienza. Ma per quello squarcio nel cielo...? Altro che eroi, ci servirà un miracolo."

Soprannomi[]

Varric ha un debole quando si tratta di dare soprannomi alle persone. In Dragon Age II chiama Merrill "Margheritina", Isabela "Rivainiana", Bethany "Stellina", Fenris "Elfo" o "elfo tenebroso",[6] Carver "Piccolo", Anders "Biondino", Sebastian "ragazzo del coro" e Tallis "Coltelli". Tuttavia, non ne trova mai uno per Aveline - un fatto che lei commenta se sono entrambi nel gruppo insieme. Lui suggerisce "Rossella", ma lei risponde negativamente, affermando che è troppo banale.

Varric non soprannomina Hawke fino a Marchio dell'Assassino, dove può ricevere un soprannome a seconda della sua personalità attuale. Un Hawke diplomatico/utile è "Cialda", un Hawke sarcastico/affascinante è "Risatina" e un Hawke aggressivo/diretto è "Killer".

Varric continua con la tradizione dei soprannomi in Dragon Age: Inquisition. Vivienne è "Dama di Ferro", Iron Bull è "chiappe d'oro", Cole è "ragazzo", Cullen è "ricciolino", Josephine è "Frufrù", Solas è "Spiritosone", Blackwall è "eroe", Dorian è "elegantone", Sera è "fiorellino", Valta è "Scribacchina" e il tenente Renn si chiama "Zombi". Varric chiama entrambe le Mani della Divina con i loro titoli stabiliti: Cassandra è "Cercatrice" e Leliana è "Usignolo". L'Inquisitore non riceve un soprannome ufficiale, anche se Varric occasionalmente usa "Venerabile Inquisitorialità". Durante Qui si trova l'abisso si riferisce al demone Incubo come "bel sorriso".

In Dragon Age: Il Cavaliere errante, il soprannome di Varric per Vaea è "Dita"[nota 1] e il suo soprannome per Ser Aaron è "Muscoli".[nota 2]

Testi letterari[]

Varric è anche un autore affermato rinomato in tutto il Thedas. La maggior parte delle sue storie riguardano emarginati e tragici errori. La sua redattrice fa parte della Cerchia di Kirkwall ed è temuta per la sua precisione in ambito grammaticale. Il suo editore sembra nascondergli informazioni, poiché Varric non era a conoscenza del successo del suo lavoro tra la nobiltà orlesiana prima di partecipare a una festa al Palazzo d'Inverno. I critici della Chiesa denigrano il suo lavoro definendolo osceno e polposo.[7]

I testi includono:

  • Gli uomini di Dasher,[nota 3] pubblicato nel 9:18 Era del Drago, presenta la faida tra due clan del karta, con una coppia di fratelli senza casta presi nel mezzo. È la sua prima opera pubblicata e la meno conosciuta. È anche l'unico dei suoi romanzi a presentare un eroe nanico.[8]
  • L'accordo della città oscura,[nota 4] pubblicato nel 9:20 Era del Drago, una serie sulla Cerchia di Kirkwall.[8]
  • Il nido della vipera,[nota 5] pubblicato nel 9:23 Era del Drago, una storia su un cortigiano elfico che si mette in mezzo agli attriti tra le famiglie Kalna e Ascendant nella gilda nanica dei mercanti, così come i numerosi collegamenti che la gilda mantiene con varie gilde di assassini.[8]
  • Duri nella città superiore, pubblicato nel 9:33 Era del Drago, il suo lavoro rivoluzionario. Presenta lo scontro tra un gruppo segreto di agenti della Divina con una misteriosa organizzazione conosciuta come gli Esecutori per un misterioso artefatto, con uno stanco membro della guardia cittadina di Kirkwall, Donnen Brennokovic, intrappolato tra i fronti. I capitoli furono pubblicati in modo irregolare, a causa dei disordini a Kirkwall in quel momento. Duri nella città superiore è stato il libro più venduto in cinque nazioni a partire dal 9:36 Era del Drago, superando infine "I viaggi di uno studioso della Chiesa" di Fratello Genitivi, diventando il libro più letto nel Thedas al di fuori del Tevinter. Un seguito, chiamato "Duri nella città superiore II: Siege Harder", è attualmente in lavorazione.
    • Nonostante la percezione comune, "Duri nella città superiore III: la ri-resa dei conti" non è stato scritto da lui, ma da un nano rivale di nome Worthy.
  • Spade e scudi, pubblicato per la prima volta tra il 9:31 e il 9:37 Era del Drago, una serie romantica su un capitano delle guardie che si innamora di un alto-capitano templare. Sebbene Varric lo consideri il peggiore dei suoi libri, la serie ha ancora i suoi fan.[9]
  • Il Racconto del Campione,[nota 6] di cui non è specificata la data di pubblicazione (ma probabilmente dopo l'Era del Drago 9:37), la storia dell'ascesa di Hawke e del suo coinvolgimento nella ribellione di Kirkwall.[10]
  • Racconti degli agenti dell'Inquisizione,[nota 7] pubblicato tra il 9:41 e il 9:44 Era del Drago, una storia sulle avventure dei vari agenti dell'Inquisizione.
  • Strampalate stramberie, pubblicato nel 9:44 Era del Drago, racconta la storia dell'Araldo di Andraste e le avventure dell'Inquisizione.[11]

Tra le opere che non ha terminato c'è Il prezzo del mercenario,[nota 8] che scrisse mentre sua madre soffriva di un disturbo al fegato per leggerle nel suo letto e poi bruciato dopo la sua morte nel 9:26.[8] Un altro è un thriller politico pianificato alla corte orlesiana ispirato ai colloqui di pace al Palazzo d'Inverno e alla personalità di Vivienne.[12]

Voci del Codice[]

Voce del Codice: Varric Tethras (Dragon Age II) Voce del Codice: Varric Tethras (Dragon Age II)

Voce del Codice: Varric: dopo le Vie Profonde Voce del Codice: Varric: dopo le Vie Profonde

Voce del Codice: Varric: gli ultimi tre anni Voce del Codice: Varric: gli ultimi tre anni

Voce del Codice: Baule degli inviti senza risposta Voce del Codice: Baule degli inviti senza risposta

Voce del Codice: L'accordo della città oscura Voce del Codice: L'accordo della città oscura

Voce del Codice: Varric Tethras Voce del Codice: Varric Tethras

Voce del Codice: Varric e gli ultimi anni Voce del Codice: Varric e gli ultimi anni

Voce del Codice: Duri nella città superiore: capitolo I Voce del Codice: Duri nella città superiore: capitolo I

Voce del Codice: Duri nella città superiore: capitolo II Voce del Codice: Duri nella città superiore: capitolo II

Voce del Codice: Duri nella città superiore: capitolo III Voce del Codice: Duri nella città superiore: capitolo III

Voce del Codice: Duri nella città superiore: capitolo IV Voce del Codice: Duri nella città superiore: capitolo IV

Voce del Codice: Duri nella città superiore: capitolo V Voce del Codice: Duri nella città superiore: capitolo V

Voce del Codice: Duri nella città superiore: capitolo VI Voce del Codice: Duri nella città superiore: capitolo VI

Voce del Codice: Duri nella città superiore: capitolo VII Voce del Codice: Duri nella città superiore: capitolo VII

Voce del Codice: Duri nella città superiore: capitolo VIII Voce del Codice: Duri nella città superiore: capitolo VIII

Voce del Codice: Duri nella città superiore: capitolo IX Voce del Codice: Duri nella città superiore: capitolo IX

Voce del Codice: Duri nella città superiore: capitolo X Voce del Codice: Duri nella città superiore: capitolo X

Voce del Codice: Duri nella città superiore: capitolo XI Voce del Codice: Duri nella città superiore: capitolo XI

Voce del Codice: Duri nella città superiore: capitolo XII Voce del Codice: Duri nella città superiore: capitolo XII

Voce del Codice: Duri nella città superiore: capitolo XIII Voce del Codice: Duri nella città superiore: capitolo XIII

Voce del Codice: Duri nella città superiore: capitolo XIV Voce del Codice: Duri nella città superiore: capitolo XIV

Voce del Codice: Duri nella città superiore: capitolo XV Voce del Codice: Duri nella città superiore: capitolo XV

Voce del Codice: Duri nella città superiore: capitolo XVI Voce del Codice: Duri nella città superiore: capitolo XVI

Voce del Codice: Duri nella città superiore: capitolo XVII Voce del Codice: Duri nella città superiore: capitolo XVII

Voce del Codice: Duri nella città superiore: capitolo XVIII Voce del Codice: Duri nella città superiore: capitolo XVIII

Voce del Codice: Duri nella città superiore: capitolo ??? Voce del Codice: Duri nella città superiore: capitolo ???

Documenti[]

notanota Cane di carta
notanota Racconti degli agenti dell'Inquisizione: Libro I
notanota Avvisi alla taverna

Note[]

  1. Traduzione non ufficiale di "Fingers" in Dragon Age: Knight Errant, numero 1.
  2. Traduzione non ufficiale di "Muscles" in Dragon Age: Knight Errant, numero 3.
  3. Traduzione non ufficiale di "The Dasher's Men" in Dragon Age: The World of Thedas, vol. 2
  4. Traduzione non ufficiale di "Darktown's Deal" in Dragon Age: The World of Thedas, vol. 2
  5. Traduzione non ufficiale di "The Viper's Nest" in Dragon Age: The World of Thedas, vol. 2
  6. Traduzione non ufficiale di "The Tale of the Champion" in Dragon Age: The World of Thedas, vol. 2
  7. Traduzione non ufficiale di "Tales of the Inquisition's Agents" nella nota multigiocatore di Dragon Age Inquisition
  8. Traduzione non ufficiale di "The Mercenary’s Price" in Dragon Age: The World of Thedas, vol. 2

Curiosità[]

  • Mary Kirby ha scritto Varric per Dragon Age II e Dragon Age: Inquisition. Originariamente era stato scritto come un personaggio squallido e inaffidabile. Successivamente, gli scrittori vollero aggiungere un compagno che avrebbe difeso Hawke con tutte le personalità opposte del gruppo, e Varric si inserì facilmente nel posto.[13]
  • Sebbene non sia un'opzione romantica, può essere flirtato con una donna Hawke e, in misura minore, con l'Inquisitrice. Secondo David Gaider, parlarono di far terminare l'interrogatorio con Varric che incontrava Hawke e spiegava loro che aveva detto loro tutto, nel qual caso Hawke avrebbe detto "Tutto?" e Varric rispondeva "Non preoccuparti. Ho saltato la parte su di noi..."[14]
  • Secondo David Gaider, l'espansione inedita di Dragon Age II si sarebbe conclusa con la morte di Varric. L'espansione è stata scartata per dare a Dragon Age: Inquisition più tempo per lo sviluppo.[15]
  • Duri nella città superiore è stato trasformato in un vero e proprio libro da Mary Kirby ed elenca Varric come primo autore.
  • L'eccessiva peluria sul petto di Varric è diventata una sorta di scherzo ricorrente tra sviluppatori e fan sul forum sociale di BioWare.[16] È anche una sorta di gag ricorrente nel gioco, specialmente con Isabela.
  • Secondo lo stesso Varric, è un bugiardo compulsivo e non sa nuotare.[17]
  • La più grande paura di Varric è diventare come i suoi genitori.
  • Varric ama i dolci[18] e i pasticcini in generale, uno dei suoi preferiti sono i panini alla cannella.[19] Devon, il narratore del libro di cucina, menziona che si incontrarono con Varric per una consulenza alimentare e descrisse l'amore di Varric per i pasticcini del tipo che se uno dovesse lasciare un piatto di pasticcini freschi sul davanzale di una finestra, è probabile che venga trovato in agguato nelle vicinanze.[20]
  • A causa del ruolo di Varric nella trama del gioco, è l'unico compagno in Dragon Age II che non può avere punti di crisi e lasciare il gruppo. Questo è anche il caso di Dragon Age: Inquisition; Varric, Solas e Cassandra non se ne andranno mai, non importa quanto bassa sia la loro opinione dell'Inquisitore.
  • Viene sottilmente rivelato che Varric usa la sua rete di spie per vigilare e aiutare gli altri membri del gruppo. Una delle prime missioni personali nell'Atto 2 rivela che impedisce ai delinquenti della città oscura di attaccare l'ospedale di Anders (Anders lo metterà in dubbio in un dialogo di gruppo), e i dialoghi di gruppo con Merrill mostrano che paga le bande della città inferiore per lasciarla in pace se lei cammina per la città inferiore di notte; paga anche i giardinieri della città superiore per tacere sul fatto che Merrill raccoglie fiori dai giardini dei nobili.
  • Alla domanda sull'origine del nome della sua balestra, Bianca, Varric risponderà: "È che Mirabelle era già stato preso". Questo è un riferimento all'arma da fuoco a polvere nera Mirabelle di Jade Empire di BioWare.
  • Varric consiglia ad Hawke il libro "Alla ricerca del sapere" di Fratello Genitivi.
  • Viene descritto come "Il cantastorie" nel materiale promozionale di Dragon Age: Inquisition.[21]
  • Durante il DLC Marchio dell'Assassino, le battute di gruppo con Hawke riveleranno che in realtà sperava di intercettare Hawke e il loro fratello prima che parlassero con Bartrand.
  • Mary Kirby lo descrive come carne di manzo alla bourguignonne.[22] Afferma inoltre che se fosse un personaggio di Harry Potter, verrebbe assegnato a Tassorosso.[23]
  • Un riferimento a Varric può essere trovato dopo il completamento di Mass Effect: Andromeda, un altro gioco BioWare. È possibile leggere un'e-mail da un certo "V. Tethras".
  • Mary Kirby ha affermato che la collana di Varric è stata ereditata da suo padre.[24]

Riferimenti[]

  1. Menzionato nel dialogo di Varric Tethras al mabari nell'Atto 3 di Dragon Age II.
  2. Come calcolato confrontando le date trovate in Dragon Age logo (wot) Dragon Age: The World of Thedas, vol. 1, p. 131 e Voce del Codice: Bartrand Tethras.
  3. Profilo di Varric Tethras
  4. Mary Kirby. "Let's talk about Varric's chest hair!" . The BioWare Forum.
  5. Mary Kirby. "The Bianca Thread" . The BioWare Forum.
  6. Quando gli viene chiesto di Bianca (la balestra) in Dragon Age: Inquisition, Varric può fornire diverse spiegazioni su come l'ha acquisita, ma con un'approvazione sufficientemente alta menzionerà indirettamente Bianca (la nana) nella seconda opzione di dialogo fornita.
  7. Dragon Age logo (wot) Dragon Age: The World of Thedas, vol. 2, p. 135
  8. 8,0 8,1 8,2 8,3 Dragon Age logo (wot) Dragon Age: The World of Thedas, vol. 2, p. 159
  9. Come Aveline, Cassandra Pentaghast e Marius.
  10. Dragon Age logo (wot) Dragon Age: The World of Thedas, vol. 2, p. 160
  11. Come raccontato da Cassandra durante la sequenza dei titoli di coda di Intruso.
  12. Dialogo tra Vivienne e Varric
  13. Game Informer. August 23, 2013. Kimberley Wallace. "Creating Dragon Age Party Members" Retrieved on August 23, 2013.
  14. "You never told us about the DA3 spoilers you got from David Gaider". Tumblr.
  15. "Q&A at GX Australia on 27 Feb, 2016"
  16. "Varric Tethras: Chest Hair & Dwarven Goodness 3.0" . The BioWare Forum.
  17. Menziona questo fatto nella Costa della Tempesta e nelle Vie Profonde (Intruso) dopo che il luogo è stato sommerso.
  18. Dragon Age: The Official Cookbook: Tastes of Thedas, p. 159
  19. Dragon Age: The Official Cookbook: Tastes of Thedas, p. 135
  20. Dragon Age: The Official Cookbook: Tastes of Thedas, p. 143
  21. Dragon Age Twitter. https://twitter.com/dragonage/status/479701573614850048
  22. Mary Kirby. https://mobile.twitter.com/BioMaryKirby/status/443440634234679296
  23. Mary Kirby. https://twitter.com/BioMaryKirby/status/989969540678217729
  24. Mary Kirby. https://twitter.com/BioMaryKirby/status/1013467205609013248

Siti esterni[]

Advertisement