Dragon Age Wiki
Advertisement
La libertà si rivelò una maledizione. Guardandoti ora, penso che sia stato tu quello che ci ha guadagnato di più dall'accordo.

Varania è una maga elfica dell'Impero Tevinter e la sorella di Fenris.

Background[]


Questa sezione contiene spoiler per:
Dragon Age II.
Clicca per rivelare.

Varania e Fenris, allora chiamata Leto, sono cresciuti insieme nel Tevinter, insieme alla loro madre, un fatto che Fenris non ricorda finché non l'ha incontrata, poiché il rituale che gli ha dato i suoi tatuaggi ha cancellato tutti i ricordi della sua vita prima di Danarius.

Fenris apprende per la prima volta dell'esistenza di Varania da Hadriana, l'apprendista di Danarius. Offre informazioni più dettagliate in cambio della sua vita, ma sebbene Fenris accetti l'accordo, uccide comunque Hadriana dopo che lei gli ha fornito le informazioni che cerca. Gli viene detto che Varania è ancora nel Tevinter e presta servizio alla corte del Magister Ahriman a Qarinus. Quando Fenris le chiede se è una schiava, Hadriana gli dice che non lo è. Successivamente si scopre che in realtà lavora come sarta. All'insaputa di Fenris, è anche una maga che cerca di farsi apprendista da un magister.

Coinvolgimento[]


Questa sezione contiene spoiler per:
Dragon Age: Inquisition.
Clicca per rivelare.

Varania attira Fenris in una trappola tesa dal suo ex padrone, Danarius. Danarius le ha promesso il suo apprendistato se lei lo aiuta a riprendere suo fratello. Hawke può dire a Fenris di ucciderla o di lasciarla andare. Se Varania viene risparmiata, rivela che Fenris ha effettivamente combattuto per i suoi tatuaggi di lyrium e che ha usato il favore ottenuto per liberare Varania e la loro madre. Tuttavia, afferma che la libertà non è stata un vantaggio e che pensa che lui abbia ottenuto la conclusione migliore dell'accordo. Quindi se ne va, probabilmente tornando nel Tevinter.

Missioni[]

missioneda2missioneda2 Solitudine

Curiosità[]

  • Essendo stata emancipata dalla schiavitù, Varania sarebbe un membro della classe sociale dei "Liberati" del Tevinter.
Advertisement