Dragon Age Wiki
Advertisement

La via dell'Artificiere[]

  • Tre occhi: Così voi siete l'Inquisitore? Onorato. Non fatemi cambiare idea.
  • Inquisitore: Cambiare idea?
  • Tre occhi: Sì, facendo finta di essere ciò che non siete. Se preferite solo "un'infarinatura", i miei insegnamenti saranno stati vani. La vostra gente ha chiesto un artificiere. Mi chiamo Tre occhi. Cominciamo.

(Benvenuto.)

  • Inquisitore: Grazie per essere qui. Gli artigiani sono sempre i benvenuti.
  • Tre occhi: No. Consideratelo artigianato e siete morta/o.

(D'accordo, cominciamo.)

  • Inquisitore: Possiamo armeggiare quando volete.
  • Tre occhi: Io non armeggio. I vecchi armeggiano. Puah.

(Non perdiamo tempo.)

  • Inquisitore: Bene. Diamoci dentro.
  • Tre occhi: Un buon inizio. Più di quanto immaginiate.
  • Tre occhi: L'artificiere costruisce per la battaglia. Sopravviviamo grazie a dettagli ed efficienza, in egual misura. Spesso ci si dimentica che è l'artificio, e non l'arte, a migliorare le cose. L'anima è un "pezzo" per le mostre. Non puoi amare i tuoi giocattoli così tanto da raccoglierne i pezzi sul campo. I creatori devono tenere una certa distanza. Una certa dignità.

(E le armi come Bianca?)

  • Inquisitore: Create anche dei "pezzi" come la balestra di Varric, Bianca?
  • Tre occhi: Conosco entrambi.
  • Inquisitore: E...?
  • Tre occhi: Lui ci tiene troppo. Le cose sono cose. Se una trappola ti salva la vita, ringrazi lei o il tuo duro lavoro? Non creo oggetti da mostra. Ma vi mostro come sopravvivere.

(Vi chiamate "Tre occhi"?)

  • Inquisitore: Perché vi chiamate "Tre occhi"?
  • Tre occhi: Ogni giocattolo piazzato significa un vantaggio in più. Un altro occhio per osservare il nemico. Posso essere ovunque sul campo di battaglia. E anche voi.

(Avete detto "creatori"?)

  • Inquisitore: Avete usato il termine "creatori". Perché?
  • Tre occhi: La Chiesa non lo insegna, ma è ovvio. Il Creatore è un artificiere. Il primo. Egli ha creato le Sue trappole, i Suoi figli. E li ha liberati affinché facessero il Suo volere. Poi ha rivolto lo sguardo altrove. Ogni campo di battaglia è un mondo che plasmiamo. Ne decidiamo la conformazione. E quando abbiamo finito, rivolgiamo lo sguardo altrove. Gli artificieri sono creatori.

(Perché è una buona disciplina?)

  • Inquisitore: Cosa rende questa disciplina migliore delle altre?
  • Tre occhi: Non c'è niente di meglio che preparare una trappola. Lascia che i bambini corrano nei campi. Io so dove il nemico metterà i piedi. Avete presente quello sguardo nei loro occhi quando sanno di aver perso? È ancora più appagante quando non conoscono il perché. Controlliamo. Plasmiamo. Comandiamo. Lo sciocco che affronta l'artificiere teme ogni passo.

(Mostratemi cos'è coinvolto.)

  • Inquisitore: Possiamo iniziare la lezione.
  • Tre occhi: Vi servono strumenti. E la conoscenza di alcune semplici nozioni. Ecco le istruzioni da seguire. Le vostre ultime, per quanto mi riguarda. Dopodiché, sarete voi a determinare il corso di ogni combattimento. Se ne avrete la pazienza.

───────

Dopo aver completato il requisito "Strumenti di precisione personalizzati":

  • Tre occhi: Avete gli strumenti. Il primo tassello su cui cominciare a lavorare. Scegliete. Volete formarvi? Realizzare? Non si fanno due cose insieme.


Dedicati alla via dell'artificiere: (Sì, diventerò artificiere.)

  • Inquisitore: Ho scelto. Lo farò.
  • Tre occhi: Prendete i vostri strumenti e non abbandonateli mai. Abbiamo molti punti da approfondire. Vi do il benvenuto alla vita che voi creerete, Inquisitore.
Advertisement