Dragon Age Wiki
Advertisement


Tamlen è un elfo dalish del clan Sabrae. È un amico d'infanzia di Mahariel (Il Custode dalish), nonché compagno di caccia. Diventa un compagno temporaneo durante l'Origine dell'Elfo Dalish.

Coinvolgimento[]

Dragon Age: Origins[]


Questa sezione contiene spoiler per:
Dragon Age: Origins.
Clicca per rivelare.

Durante una caccia nei boschi della Foresta di Brecilian, Tamlen e Mahariel incontrano tre umani che sostengono di aver scoperto delle rovine antiche in una caverna vicina. Una volta scelto il fato degli umani, Tamlen e Mahariel investigano la caverna. Al centro di queste rovine, Tamlen trova uno strano specchio dove osserva delle immagini affascinanti di una città del sottosuolo. Ma quando osa toccare lo scpecchio, sparisce in un bagliore di luce. Mahariel sviene in quel momento, per essere poi tratto in salvo da Duncan, e svegliarsi due giorni dopo scoprendo che nessuno sa del destino di Tamlen. Tornando a cercarlo nelle rovine, Mahariel trova Duncan che lo avvisa che non c'è più speranza per Tamlen.

Tamlen mentre tocca lo specchio

Tamlen mentre tocca lo specchio

Molto più tardi nella campagna, il gruppo del Custode viene attaccato nel proprio accampamento da un gruppo di shriek. Dopo questo attacco, ricompare Tamlen. Egli sta soffrendo dalla corruzione della Prole Oscura, e prega il Custode di non guardarlo, prima di scappare via. A questo punto, il Custode può inseguirlo fino al confine dell'accampamento per fargli altre domande. Qui, Tamlen dichiara di avere ancora dei ricordi con sé, e descrive la canzone della Prole Oscura che sente. Pregherà persino il Custode di porre fine al suo dolore. Ogni tentativo di aiutare Tamlen non funzionerà. Alla fine, attaccherà il Custode, sostenendo che "la canzone" glie l'ha detto, e questo porterà il gruppo ad attaccarlo. Dopo l'attacco, Alistair chiederà delucidazioni in merito all'incidente, dopodiché dirà che la morte di Tamlen è stata un atto di pietà. Tamlen non porta nessun premio particolare addosso, e il suo corpo sparisce dopo aver parlato con Alistair.

Uno spirito, o demone, assume la forma di Tamlen e appare di fronte al Custode Dalish durante la missione L'Urna delle Sacre Ceneri.

Durante l'Origine dell'Elfo Dalish, se una Custode femmina convince Tamlen a parlare dentro le rovine e gli dice che l'ha accompagnato per stare con lui, Tamlen risponderà di esserne grato. Se questa conversazione avviene, più tardi Ashalle potrebbe accennare al fatto che sperava che il Custode e Tamlen si mettessero insieme, e Mastro Ilen potrebbe menzionare che Mahariel e Tamlen erano "molto vicini". Quando Tamlen ricompare come ghoul, prima di attaccare il gruppo, dirà alla Custode che l'ha sempre amata. Se tuttavia la Custode non ha scelto l'opzione di voler stare con lui durante quella conversazione, o non ha proprio avviato quel dialogo alle rovine, Tamlen la tratterà semplicemente come un'amica, e non viene fatta alcuna menzione ad una relazione.

Dragon Age II[]


Questa sezione contiene spoiler per:
Dragon Age II.
Clicca per rivelare.

Spirito di Tamlen

Una visione di Tamlen durante Una nuova via

Tamlen compare brevemente nell'Atto 3, durante il combattimento con il demone della superbia nella missione personale di Merrill Una nuova via. Tamlen combatte contro il gruppo di Hawke come un illusione insieme ad altri elfi dalish che si sono persi a causa dell'Eluvian, e avvisa Merrill che la sua curiosità sarà anche la sua fine.

Missioni[]

Dragon Age: Origins[]

Dragon Age II[]

  • Una nuova via

Curiosità[]

  • Se Mahariel parla con Tamlen dopo essere entrati nella caverna, e gli suggerisce di parlare per calmare i nervi, Tamlen ammette che pensava che Magariel doveva aiutare Mastro Varathorn. Questo però potrebbe essere stato un errore, visto che Varathorn viene incontrato più tardi nell'altro clan, mentre il mastro del clan Sabrae è Ilen.
  • Durante l'Origine dell'Elfo Dalish, l'equipaggiamento di Talem sparisce nel momento in cui anche Tamlen se ne va, quindi sarebbe opportuno recuperare tutto il suo equipaggiamento prima di analizzare lo specchio.
  • Quando gli shriek attaccano l'accampamento del gruppo, Tamlen viene rinominato "shriek tormentato", nonostante egli sia tecnicamente un ghoul.
  • C'è un'opzione di dialogo possibile per un Custode Dalish durante il DLC Caccia alle streghe, con cui il Custode può scoprire che, dopo la morte di Tamlen, il clan ha dato il suo nome a un nuovo nascituro.
  • Il colore degli occhi di Tamlen è unico e non può essere normalmente selezionabile dal giocatore durante la creazione del personaggio.
Advertisement