Dragon Age Wiki
Advertisement
Non siamo giudici. Fratricidi, maghi del sangue, traditori, ribelli, sicari del karta, banditi comuni... chiunque abbia l'abilità e il coraggio necessari a levare una spada contro la Prole Oscura è il benvenuto tra noi.

Riordan è un Custode Grigio anziano di Orlais.

Background[]

Originario del Fereldan, nato e cresciuto ad Altura Perenne, si unì ai Custodi nello stesso periodo di Duncan. Ha servito come Custode anziano a Jader, la città orlesiana più vicina al Ferelden. Avendo perso i contatti con i Custodi Grigi del Ferelden, Riordan fu inviato a Denerim per scoprire cosa ne fosse stato di loro; tuttavia fu catturato e fatto prigioniero da Rendon Howe dopo che Howe lo aveva invitato con un'offerta di colloquio e successivamente lo aveva drogato.

Coinvolgimento[]

Dragon Age: Origins[]


Questa sezione contiene spoiler per:
Dragon Age: Origins.
Clicca per rivelare.

Riordan viene incontrato per la prima volta nella prigione di Arle Howe. Mentre il Custode entra nella prigione, Riordan approfitta della distrazione che ciò fornisce per spezzare il collo della sua guardia attraverso le sbarre della sua cella. Se Alistair è nel gruppo attivo, riconoscerà Riordan come uno dei Custodi presenti alla sua Unione.

Il Custode può parlare brevemente con Riordan, che spiegherà di essere un Custode Grigio di Orlais venuto nel Ferelden per scoprire cosa è successo a Ostagar. Orlais aveva originariamente inviato un grande contingente di Custodi Grigi, due dozzine di divisioni di cavalleria[1] e chevalier, ma furono respinti al confine del Ferelden. Fu allora che giunse loro la voce che i Custodi Grigi fossero stati accusati del massacro avvenuto nella battaglia di Ostagar.

Fu deciso che una singola persona sarebbe riuscita ad entrare nel paese più facilmente di un gruppo, e Riordan fu inviato non solo perché si era offerto volontario, ma anche per la sua familiarità con il Ferelden. La missione di Riordan era imparare come combattere al meglio il Flagello e il regime ostile contemporaneamente. Tuttavia, fu catturato, imprigionato e torturato.

Il Custode può dare a Riordan i Documenti del Custode Grigio che si possono trovare nella tenuta di Howe a Denerim, contenenti un elenco dei Custodi Grigi deceduti che Riordan ha potuto trovare a Ostagar e anche ciò che resta dei registri di reclutamento di Duncan. Contiene anche copie cifrate di come eseguire il rituale dell'Unione che ha salvato dalla cripta di Denerim dei Custodi Grigi. Nota tuttavia che la scorta di sangue di arcidemone necessaria per il rituale dell'Unione manca dalla loro cripta, e presume che Loghain possa averlo confiscato o distrutto. Senza il sangue di arcidemone, non possono creare nuovi Custodi Grigi e possono solo aspettare fino a quando il divieto per i Custodi Grigi di entrare nel paese non verrà revocato.

Riordan poi se ne andrà, dicendo che non sarebbe stato d'aiuto nelle sue condizioni attuali e che ha bisogno di un guaritore. Può essere trovato in seguito nella stanza di Arle Eamon nella tenuta dell'arle di Redcliffe. Il Custode potrà parlargli lì dei Custodi Grigi e di Duncan. Menzionerà anche la cripta del Custode Grigio, che contiene equipaggiamento di alta qualità e altri oggetti, e la segnerà sulla mappa del Custode.

Se Alistair non viene scelto per il duello dell'Incontro dei Popoli, apparirà Riordan e suggerirà che Loghain venga reclutato tra i Custodi Grigi anziché giustiziato. Alistair protesterà aspramente.

La notte prima della battaglia di Denerim, Riordan spiega al Custode e ad Alistair o Loghain, perché i Custodi Grigi sopportano il peso di uccidere l'Arcidemone: l'anima dell'Arcidemone cercherà la corruzione nella prole oscura più vicina, rimodellandola nella terribile forma di un drago, rendendosi essenzialmente immortale. Tuttavia, se l'essere corrotto più vicino contiene già un'anima, come un Custode Grigio, le due anime non possono coesistere nello stesso corpo, distruggendosi a vicenda. Essendo il Custode Grigio più anziano, Riordan tenterà di farsi carico di questo fardello, ma avverte che è un dovere che loro tre devono assumersi.

Durante la battaglia finale, Riordan aiuta il Custode a conquistare i cancelli di Denerim. Dopo aver ripulito i cancelli dalla Prole Oscura, Riordan dice al Custode che devono dividersi e trovare l'Arcidemone, citando che tre Custodi sarebbero troppo evidenti e che andrà da solo. Successivamente, viene mostrato mentre elimina dei prole oscura prima di percepire l'Arcidemone che vola nelle vicinanze, inseguendolo una volta che lo vede. Riordan salta da una torre sulla schiena della creatura, pugnalandola più volte. Dopo alcuni colpi di scena, però, l'Arcidemone riesce ad uccidere Riordan lanciandolo da una grande altezza, ma non prima che Riordan abbia inflitto una grave ferita alla sua ala, costringendolo ad atterrare in cima a Forte Drakon per consentire ai restanti Custodi di finirlo.

Cronache della Prole Oscura[]


Questa sezione contiene spoiler per:
il DLC Cronache della Prole Oscura.
Clicca per rivelare.

Si dice che Riordan sia stato salvato da Alistair dalla prigione di Arle Howe.

Il cadavere di Riordan potrà poi essere ritrovato davanti all'ingresso di Forte Drakon.

Dragon Age: Inquisition[]


Questa sezione contiene spoiler per:
Dragon Age: Inquisition.
Clicca per rivelare.

Per il suo eroismo nel sottomettere l'Arcidemone e nel contribuire a porre fine al quinto Flagello, una statua di Riordan ora si trova nel Distretto del Mercato di Denerim.[2]

Missioni[]

missionedaomissionedao Salva la regina
missionedaomissionedao L'Incontro dei Popoli
missionedaomissionedao La battaglia finale

Citazioni[]

  • "Dobbiamo essere saldi nella nostra fede, proteggere le persone dalla loro ignoranza ed essere leali con i nostri fratelli, pur sapendo che ne condivideremo la morte."
  • "L'Unione ci lega alla Prole Oscura, lo sapete. Se oggi doveste rinnegare il vostro voto e fuggire, col tempo vi ritrovereste nelle Vie Profonde o nelle terre del Flagello."
  • "Niente di ciò che avete fatto finora può prepararvi a quello che affronterete. Che il Creatore vegli su di voi."

Curiosità[]

  • Riordan è descritto in dettaglio nel toolset. È un uomo serio e un soldato; uno che è abituato alla disciplina e abituato a ricoprire una posizione di comando. Se le circostanze fossero diverse, sarebbe lui al centro di questa storia, non il Custode, e colui che guida la carica contro le forze del male. È un eroe, determinato a compiere il proprio dovere, indipendentemente dalle conseguenze. Per fermare la Prole Oscura, alcune cose devono essere sacrificate, anche delle vite, ma lui preferirebbe dare la propria vita prima di sacrificare quella di qualcun altro.
  • È possibile rubargli circa 5Oro nel Castello Redcliffe, o una runa operosità del mastro, o una runa silverite del mastro; tuttavia, probabilmente saranno necessari ripetuti tentativi (salvataggio e ricaricamento) per riuscirci.
  • Riordan è menzionato in Dragon Age: Inquisition su un'etichetta di Whiskey grigio/Ritovino/Birra coscritta; dopo aver spiegato in dettaglio come la bevanda di ogni Custode sia unica come il Custode che la porta con sé, il contrassegno sulla bottiglia recita: "Riserva: Custode Riordan. Servitevi pure".

Riferimenti[]

  1. Secondo il dialogo di Riordan durante Salva la regina
  2. Dragon Age logo (wot) Dragon Age: The World of Thedas, vol. 2, p. 114
Advertisement