Dragon Age Wiki
Advertisement
Ho servito un dio vivente. Fate calare la lama e liberatemi dal mio corpo. La gloria mi attende.

Lord Livius Erimond di Vyrantium è un magister dell'Impero Tevinter e un agente dei venatori.

Background[]

Livius presentò Ambrose Forfex ai venatori. Anche sua sorella Felicia ne è membro.[2]

Coinvolgimento[]


Questa sezione contiene spoiler per:
Dragon Age: Inquisition.
Clicca per rivelare.

Per volere di Corypheus, Erimond si avvicinò al Comandante dei Custodi Clarel con l'offerta di un'alleanza dopo che ogni Custode orlesiano iniziò a sentire il Richiamo. Erimond propose che i sacrifici di sangue del Tevinter fossero usati per legare i demoni ai maghi Custodi Grigi, convocando infine un esercito per invadere le Vie Profonde e uccidere i restanti Antichi Dei prima che si svegliassero, ponendo così fine ai futuri Flagelli prima che iniziassero. Erimond nascose il fatto che impegnarsi nei suoi rituali avrebbe reso schiavi anche i Custodi di Corypheus, e così, temendo la morte del suo ordine, Clarel accettò l'offerta del magister.

Erimond stabilì una roccaforte presso un'antica torre nell'Accesso Occidentale, e lì venne affrontato dall'Inquisitore mentre istruiva i maghi dei Custodi Grigi sul sacrificio di sangue. I tentativi di Erimond di controllare l'Inquisitore attraverso la manipolazione magica dell'Ancora si ritorcono contro, portandolo a fuggire alla Fortezza di Adamant.

Erimond è inseguito dall'Inquisizione, che assedia Adamant, ma Erimond convince il Comandante dei Custodi Clarel ad avviare il rituale di evocazione. Con dispiacere di Erimond, Clarel inizia a ripensarci quando l'Inquisitore e i loro alleati rivelano la fedeltà di Erimond a Corypheus, portandolo a evocare il drago di Corypheus per uccidere l'Inquisitore.

Erimond viene inseguito attraverso la fortezza da Clarel, combattendola in cima ai bastioni. Erimond viene sconfitta dalla sua magia ma sfugge alla morte dopo che la comandante dei custodi viene mutilata dal drago sotto il controllo di Erimond. Nonostante il successivo crollo del bastione su cui si trova, Erimond sopravvive all'assedio di Adamant e viene portato a Skyhold per il giudizio.

Sebbene si rifiuti di riconoscere l'autorità dell'Inquisizione, Messer Erimond viene trascinato davanti all'Inquisitore in catene per affrontare il giudizio per i suoi crimini, sostenendo che la morte per mano loro sarebbe una convalida e lo manderebbe alla gloria.

Se Erimond viene imprigionato:
Rifiutandosi di esaudire il suo desiderio, l'Inquisitore imprigiona Erimond nella cella più profonda e oscura che riesce a trovare, sostenendo che il magister trascorrerà lì il resto dei suoi giorni.

Se Erimond viene passato ai Custodi Grigi:
Riconoscendo che Lord Erimond aveva fatto il danno maggiore ai Custodi Grigi, l'Inquisitore consegna il magister alla loro custodia, in attesa di qualunque destino abbiano in serbo per lui.

Se Erimond viene eseguito:
Considerando la sua morte come l'unico modo per amministrare la giustizia, l'Inquisitore condanna a morte Lord Erimond ed esegue personalmente la sua esecuzione.

Se Erimond diventa un adepto della Calma:
In quanto Mago, l'Inquisitore può dare un esempio a Erimond togliendogli i talenti magici, privandolo così dell'arma che aveva utilizzato per commettere i suoi crimini. Erimond reagisce con shock e sgomento a questo giudizio, insistendo sul fatto che non vuole "perdere il senno".

Missioni[]

missionedaimissionedai Qui si trova l'abisso
missionedaimissionedai In attesa di giudizio di Livius Erimond

Citazioni[]

[]

  • Erimond: "Il Flagello non è inarrestabile o incontrollabile. È solo uno strumento, un mezzo."
  • Varric: "E qui tra noi c'è un mezzo imbecille, a quanto pare."
  • Dorian: "No, Livius. Tu sei lo strumento."
  • Sera: "È lui lo strumento."

Voci del Codice[]

Voce del Codice: Magister Erimond Voce del Codice: Magister Erimond

Voce del Codice: Una lettera dal Comandante Clarel Voce del Codice: Una lettera dal Comandante Clarel

Riferimenti[]

Advertisement