Dragon Age Wiki
Advertisement
InquisitionEpilogueSlide5

Le Confraternite sono gruppi di incantatori che condividono gli stessi punti di vista, e si uniscono per far sentire la propria voce. Funzionano come partiti politici tra i maghi del Circolo, e determinano la politica del Circolo di appartenenza. Ogni mago pienamente incantatore può unirsi a una confraternita. Una confraternita conta tra i propri membri incantatori provenienti da diversi Circoli, e le varie confraternite competono per il potere nel Collegio dei Magi. Il Collegio, come dice il nome, permette ai maghi del sud di radunarsi in pace e cercare nuove soluzioni per vecchi problemi.

Confraternite conosciute[]

  • Gli Equitari sono la fazione dominante in generale nel Collegio dei Magi, e particolarmente nella Torre del Circolo del Ferelden. Essi promuovono un punto di vista popolare e moderato, per cui i maghi devono usare le loro abilità in maniera responsabile e etica, indipendentemente dalla legge della Chiesa. Gli Equitari credono che tutti i maghi dovrebbero aiutare le persone e seguire una serie di regole ideali. In pratica, questo significa solitamente operare nei principi più ragionevoli della legge della Chiesa. Equitari conosciuti sono Edmonde, Irving, Rhys, Sweeney, Torrin e Wynne. Nel 9:40 Era del Drago sono rappresentati nel Collegio dei Magi da Rhys.
  • Gli Eremiti sono un piccolo gruppo di maghi che desidera separarsi dai templari, dalla Chiesa, e persino dalla civiltà, in modo da praticare la magia senza essere controllati e per assicurare che i loro poteri non influenzino negativamente le persone "normali". Niall si identifica con le credenze degli Eremiti, anche se non si considera uno di loro.
  • I Liberisti desiderano che il circolo divenga autonomo, autoregolarizzato senza il coinvolgimento della Chiesa in alcun livello. Mentre molti Liberisti sostengono l'uso di mezzi pacifici per assicurare la loro indipendenza, come un disegno di legge di secezzione che hanno proposto al Collegio dei Magi nel 9:31 Era del Drago, almeno un sottogruppo, i Risoluzionisti, sono disposti ad utilizzare mezzi violenti per i loro scopi. Tra i Liberisti vi sono Uldred, Adrian e Jeannot, guidati da Fiona. Nel 9:40 Era del Drago sono rappresentati da Adrian.
  • I Leali seguono la parola della Chiesa così com'è scritta. Vengono spesso chiamati "apologeti della Chiesa" per aver accettato e rinforzato la supervisione sempre presente dei templari e della Chiesa.
  • I Lucrativi danno priorità al guadagno monetario, con la conquista dell'influenza politica subito dietro. Sono pochi in numero.

Storia[]

Il Collegio dei Magi a Cumberland è un palazzo, donato alla Chiesa da una Duchessa Nevarriana. Si vociferava che fosse perché sua figlia era una maga, e la Duchessa voleva che avesse l'opulenza a cui era abituata. Il Collegio è una pura ostentazione di ricchezza, con busti in arenaria di ogni Grande Incantatore che ha ricoperto il ruolo negli ultimi seicento anni.[1]


Questa sezione contiene spoiler per: Dragon Age: Dawn of the Seeker. Clicca per rivelare.

Otto anni prima del quinto Flagello, gli Equitari della Cuspide Bianca di Orlais hanno esteso la loro portata fuori dalla torre. Gestiscono una rete di maghi che controllano le mosse degli apostati e riportano quelli potenzialmente pericolosi ai Cercatori, alcuni dei quali sono loro amici.

“Ora abbiamo un cane e Alistair è ancora il più stupido del gruppo.” — Morrigan
Questa sezione contiene spoiler per: Dragon Age: Origins. Clicca per rivelare.

All'inizio del quinto Flagello gli Equitari sono la confraternita più numerosa e sono alleati con i Leali, lavorando a fianco dei templari. I Liberisti sono una confraternita in crescita che forma la più grande opposizione a questa alleanza.

“Non intendo dominare i miei fratelli. Voglio solo spezzare le loro catene.” — L'Artefice
Questa sezione contiene spoiler per: Dragon Age: Origins - Awakening. Clicca per rivelare.

Se il Comandante dei Custodi incontra Wynne nella Città di Amaranthine, ella sostiene che il Collegio dei Magi si sta riunendo a Cumberland, e lei deve presenziare. Se persuasa, Wynne rivela che i Liberisti proporranno di staccarsi completamente dalla Chiesa.

“Solo cadendo scoprirai se puoi davvero volare.” — Flemeth
Questa sezione contiene spoiler per: Dragon Age II. Clicca per rivelare.

Nel 9:37 Era del Drago, si credeva che un gruppo di Risoluzionisti fosse dietro i disordini di Kirkwall. Leliana, la Mano Sinistra della Divina, sostiene che la Chiesa ha tollerato i Risoluzionisti fino ad ora.

“Sto scomparendo dissolvendomi nella solitudine.” — Cole
Questa sezione contiene spoiler per: Dragon Age: Asunder. Clicca per rivelare.

Viene rivelato che nel 9:37 Era del Drago, Wynne guidò il Collegio degli Incantatori per votare contro l'indipendenza dalla Chiesa, e molti maghi del Circolo credono che questo la resero una traditrice.

Nel 9:38 Era del Drago, un anno dopo la ribellione del Circolo di kirkwall, per paura di un incidente simile che possa accadere negli altri Circoli, la Chiesa ha sciolto gli incontri del Collegio degli Incantatori, così come ogni altra riunione tra maghi senza la loro supervisione. Così, le confraternite dei maghi non hanno più il permesso di condurre i loro incontri.

Wynne dice a Rhys che è stata l'elezione di Fiona come grande incantatrice ad aver causato per primo lo scioglimento del Conclave: Fiona è un ex Custode Grigio che ha intrapreso una campagna diligente per l'indipendenza, permettendo il voto che il precedente Grande Incantatore Briaus non avrebbe mai permesso.

Dopo che la Divina e i Circoli sono venuti a conoscenza delle scoperte dell'Adepto della Calma Pharamond sul Rito della Calma, è stato permetto alle confraternite di radunarsi alla Cuspide Bianca per discutere della sua ricerca. Tuttavia, con il tumulto a Orlais, il Conclave - guidato dalla Grande Incantatrice Fiona - deraglia dal suo obiettivo primario per trattare della possibilità di separare il Circolo dei Magi dalla Chiesa, una mozione spinta da molto dai Liberisti. Prima che la votazione possa avvenire, templari e cercatori marciano nel grande salone e procedono a imprigionare i maghi presenti al raduno dopo che Pharamond è stato trovato morto nelle sue stanze. Coloro che sono stati imprigionati possono fuggire e uccidere i templari che li controllavano.

Scappano dalla Cuspide Bianca e si rifugiano nel, dove centinaia di maghi, ora apostati, arrivano in poche settimane. Viene tenuta un'altra Conclave sull'indipendenza dei maghi. Le opzioni sono di sottomettersi alla Chiesa come suggerito dai Leali, o dichiarare la secessione del Circolo dalla Chiesa come suggeriscono i Liberisti. Finalmente, Rhys, rappresentante degli Equitari, getta il voto decisivo per combattere, alleandosi con i Liberisti. Con questa mozione i maghi tagliano ufficialmente legami con la Chiesa, e si rifiutano di riconoscere l'autorità dell'ordine dei templari. Nel 9:40 Era del Drago, anche i templari si sono separati dalla Chiesa, ed entrambe le parti si preparano per la guerra.

“Chiunque fossimo prima non conta più. Ora siamo l'Inquisizione.” — L'Inquisitore
Questa sezione contiene spoiler per: Dragon Age: Inquisition. Clicca per rivelare.

I venatori, guidati da Gereon Alexius, prendono il controllo del Castello di Redcliffe nel Villaggio di Redcliffe. Usando una magia per viaggiare nel tempo, Alexius è stato in grado di coscrivere i maghi ribelli prima dell'Inquisizione. Se l'Inquisitore decidesse di reclutare i maghi ribelli, l'Inquisizione dovrà spodestare Alexius dal suo potere per avere i maghi ribelli alleati con l'Inquisizione.

Se l'Inquisitore recluta i Maghi come coscritti e Cassandra è Divina:
I maghi dell'Inquisizione - ex ribelli guidati dalla Grande Incantatrice Fiona, accettano di ritornare al Circolo pacificatamente, e formano un nuovo collegio chiamato La mano luminosa. Dopo poco tempo, questo nuovo collegio comincia a dominare, spingendo per una riforma e chiudere i legami con l'Inquisizione. Voci di corridoio cominciano a circolare di una divisione nel Circolo, una guerra nell'ombra contro il nuovo collegio da forze sconosciute.

Con l'Inquisizione non più in potere dopo gli eventi del Sacro Concilio, il Collegio della Mano Luminosa annaspa. La nuova eletta Grande Incantatrice Vivienne riesce a spingerlo con successo ai margini della politica del Circolo. Non più nelle mani di qualcuno, i suoi leader lo riforgiano come il Collegio degli Incantatori, staccandosi completamente dal Circolo.

Se Cassandra o Leliana diventano Divina e i maghi sono alleati:
I maghi dell'Inquisizione e gli ex maghi ribelli rifondano il Collegio degli Incantatori come un nuovo ordine. Se Cassandra è Divina, il Collegio e il suo riformato Circolo dei Magi si scontrano sin dall'inizio - ed alcuni temono che porterà ad una nuova guerra di maghi. Se Leliana è Divina, il Collegio sembra funzionare e i maghi iniziano a godere un'accettazione senza precedenti nel Thedas. Eppure, dopo gli eventi del Sacro Concilio, la fine dell'Inquisizione invia onde scioccanti all'autonomo Collegio degli Incantatori. Madame de Fer sfrutta abilmente le paure dei maghi. I suoi seguaci si uniscono per costruire un nuovo Circolo - con Vivienne come sua grande incantatrice - in diretta competizione con il Collegio. Lo scarso numero del Circolo viene compensato dai collegamenti politici; presto divennero una forza da non sottovalutare.

Se Leliana è Divina e i maghi sono coscritti:
Quando Leliana scioglie i Circoli, i maghi rimangono con l'Inquisizione e formano un nuovo collegio chiamato la Mano Luminosa. Per molti, questo nuovo ordine rappresenta il meglio dei maghi, un esempio per tutto il Thedas da seguire.

Con l'Inquisizione non più in potere dopo gli eventi del Sacro Concilio, i maghi che furono la sua Mano Luminosa sono stati lasciati a prendere vite da civili. Alcuni sono ritornati alla familiarità del Circolo sotto la guida di Vivienne in quanto neo eletta grande incantatrice. La maggior parte dei veterani esperti formarono un nuovo Collegio di Incantatori.

Se Vivienne diventa Divina e i maghi sono alleati:
Fiona e i maghi ribelli riformano il Collegio degli Incantatori come un'organizzazione alternativa al ristabilito Circolo dei Magi, tuttavia il nuovo collegio viene presto distrutto e il Circolo dei Magi rimane l'Istituzione Arcana dominante nel sud del Thedas. Dopo gli eventi del Sacro Concilio, e con l'Inqusizione non più al potere come prima, Vivienne consente a malincuore ai maghi dell'Inquisizione di rimanere come il Collegio degli Incantatori, come segno del suo rispetto per l'Inquisizione.

Indipendentemente da chi diventa Divina, i maghi dell'Inquisizione eventualmente spingono per l'indipendenza dal Circolo e formano il Collegio degli Incantatori. Il Circolo dei Magi cade sotto la guida di Vivienne, e nonostante il Circolo e il Collegio si scontrino, coesistono scarsamente.

Riferimenti[]

  1. Dragon Age: Asunder, pg 181
Advertisement