Dragon Age Wiki
Advertisement
Non si è mai impotenti quando altre persone hanno bisogno d'aiuto.

La Divina Justinia V è stata il capo della Chiesa orlesiana tra il 9:34 e il 9:41 Era del Drago. Considerato il suo passato mondano e i suoi rapporti con i bardi di Orlais, Justinia V era considerata una delle migliori giocatrici del Grande Gioco.[1] Le successe la Divina Victoria, eletta dopo la sconfitta dell'Antico.

Background[]

Prima della sua ascensione a Divina, Justinia V era conosciuta come Dorothea. Servì come madre della chiesa di Valence a Orlais,[2] poi divenne una venerata madre. Dopo che la Divina Beatrix III morì a causa di un ictus nel 9:34 Era del Drago, lasciò il nome della sua succeditrice preferita, Dorothea, come dettava la tradizione. Dorothea fu eletta Divina, anche se con qualche controversia tra le somme sacerdotesse a causa del suo passato movimentato.[3]

Coinvolgimento[]

Il canto di Leliana[]


Questa sezione contiene spoiler per:
il DLC Il canto di Leliana.
Clicca per rivelare.

Dorothea incontrò Leliana per la prima volta quando era ancora una venerata madre. Membro della chiesa orlesiana, fu sedotta da Marjolaine che poi le rubò una serie di documenti segreti che avrebbero potuto potenzialmente iniziare una nuova guerra tra Orlais e il Ferelden. Per recuperarli, si reca nel Ferelden senza autorizzazione.

Aiuta Leliana a fuggire dal comandante Harwen Raleigh fornendole la chiave della porta della cella e un coltello. Dopo la fuga di Leliana, le chiede di recuperare i documenti segreti rubati da Marjolaine e fornisce a Leliana informazioni sulla posizione di Marjolaine e Raleigh. Serve anche come fonte di ispirazione per la giovane barda, motivando Leliana a dedicarsi alla causa del Creatore.

Dragon Age II[]


Questa sezione contiene spoiler per:
Dragon Age II.
Clicca per rivelare.

Nel 9:37 Era del Drago, in seguito a una serie di piccole rivolte di maghi, Justinia V invia un agente fidato a Kirkwall per raccogliere informazioni sulla minaccia, credendo che i suoi problemi fossero causati da gruppi esterni. Dopo aver valutato la situazione e le minacce di omicidio, l'agente trasmette il messaggio della Divina al Campione di Kirkwall e Sebastian Vael: Kirkwall non è più un luogo sicuro per la Somma Sacerdotessa Elthina, quindi deve fuggire nella Gran Cattedrale di Val Royeaux. La somma sacerdotessa, tuttavia, rifiuta l'offerta della Divina e alla fine diventa la prima vittima della guerra tra maghi e templari, portando con la sua morte e la distruzione della chiesa di Kirkwall a incitare il conflitto in tutto il Thedas.[4]

Tre anni dopo, Justinia invia un contingente di Cercatori a lei ancora fedeli a Kirkwall per localizzare il Campione, che era presente durante gli eventi durante e prima dello scoppio della guerra. Sperava di reclutare il Campione come capo dell'Inquisizione, credendo che l'influenza del Campione tra le fazioni opposte le avrebbe aiutate a raggiungere una soluzione.

Dragon Age: Asunder[]


Questa sezione contiene spoiler per:
Dragon Age: Asunder.
Clicca per rivelare.

BioWare canon
Il testo seguente si basa sulla storia canonica di BioWare.

Poco dopo il suo incarico come Divina, Justinia iniziò a indagare con discrezione sul trattamento dei maghi da parte della Chiesa. Credeva nel miglioramento del Circolo dei Magi, ma secoli di tradizione della Chiesa le impedivano di ordinare semplicemente ai templari di seguire la sua visione, cosa a cui molti avrebbero resistito. A tal fine, aveva segretamente ordinato a un adepto della Calma di nome Pharamond di ricercare modi per proteggere i maghi più deboli dalla possessione demoniaca senza ricorrere al Rito della Calma. L'Arcimaga Wynne fu incaricata di monitorare i progressi di Pharamond. Cinque anni dopo, Wynne apprese che Pharamond era stato posseduto da un demone, cosa che teoricamente non poteva accadere a un adepto della Calma. Justinia autorizzò Wynne a salvare l'uomo e a scoprire i risultati dei suoi esperimenti, portando alla spedizione di Wynne alla Fortezza di Adamant.

Wynne ritorna da Adamant con la scoperta che la Calma può essere curata e fornisce a Justinia prove tramite un Pharamond appena ristabilito. Pubblicamente, Justinia esprime preoccupazione e cautela riguardo ai risultati e alle implicazioni della ricerca di Pharamond. Tuttavia, chiude un occhio sul fatto che Wynne ha già inviato la formula della cura a tutti i Circoli dei Magi del Thedas prima del suo ritorno a Val Royeaux.

Sulla scia della notizia, tutti i primi incantatori si recano alla Cuspide Bianca per un conclave per discutere le implicazioni della scoperta di Pharamond. Quando i maghi usano invece il conclave per votare sulla separazione dei Circoli dalla Chiesa, i templari e i maghi si scontrano in un conflitto sanguinoso che provoca molte morti e l'incarcerazione dei maghi rimasti. Justinia aiuta nuovamente i maghi inviando il suo agente, Leliana, e mettendo il Primo Cercatore Lambert al suo fianco per distrarlo in un momento critico. I maghi liberati sollevano una rivolta all'interno della Cuspide Bianca, distruggendo i loro filatteri e uccidendo molti templari. Dopo essersi raggruppati alla Distesa di Andoral, i maghi di tutto il Thedas rinunciano ai loro legami con la Chiesa. Nel 9:40 Era del Drago, Lambert, citando il ruolo di Justinia nella fuga dei maghi dalla Cuspide, annulla l'Accordo Nevarriano e recide così i legami tra la Chiesa e il suo braccio marziale, l'ordine dei templari e i Cercatori della Verità.

Dragon Age: L'Impero delle Maschere[]


Questa sezione contiene spoiler per:
Dragon Age: L'Impero delle Maschere.
Clicca per rivelare.

BioWare canon
Il testo seguente si basa sulla storia canonica di BioWare.

Justinia manda Leliana all'Università dell'Orlais per parlare con l'Imperatrice Celene dell'instabilità politica nell'impero. Celene suggerisce a Justinia di prendere posizione e fare appello alla ragione sulla guerra tra maghi e templari per dare a Celene tre settimane per trattare con i nobili. Celene, tuttavia, non è a conoscenza dell'investimento segreto di Justinia, durato anni, nella ricerca di Pharamond per invertire la Calma.

Leliana poi ritorna da Celene con un messaggio di Justinia dove la incoraggia ad agire contro le voci sul suo favoritismo elfico che stavano erodendo la sua base di potere e destabilizzando Orlais, portando alla violenta repressione di una rivolta elfica ad Halamshiral. Dopo che Celene ha condotto la repressione sugli elfi, la Divina tenta di tenere un discorso pubblico in difesa dei maghi, ma viene interrotta dal tentativo di assassinio di Jeannot.

Dragon Age: L'ultima corte[]


Questa sezione contiene spoiler per:
Dragon Age: L'Ultima Corte.
Clicca per rivelare.

La Divina si reca nel remoto Marchesato di Sérault, visitando la corte del Marchese di Sérault, esprimendo curiosità sul fatto che Sérault abbia alleviato il Disonore lasciato dal bisnonno dell'attuale marchese. La sua visita motiva varie attività e sfide nel gioco mentre il Marchese si prepara a riceverla.

Se Sérault scontenta la Divina:
Justinia lascerà il ricevimento del Marchese e il Disonore di Sérault continuerà. Le possibili ragioni includono la ricezione del "dono" del Cavaliere Cornuto e il Marchese di Sérault che respinge la sua indignazione se la Chiesa Sigillata fosse stata violata. Se la prosperità, la dignità o la libertà di Sérault diventano troppo scadenti, annullerà completamente la sua visita al Marchesato.

Se Justinia è contenta del ricevimento:
Alla fine del ricevimento dichiara che il Marchesato di Sérault è libero dal Disonore. Potrebbe presentare ulteriori ricompense se è abbastanza soddisfatta; in ordine, le chiavi della Chiesa Sigillata, la restituzione della maschera di Sérault con corna di vetro e una commissione redditizia per sostituire tutte le finestre della Gran Cattedrale.

Dragon Age: Inquisition[]


Questa sezione contiene spoiler per:
Dragon Age: Inquisition.
Clicca per rivelare.

Justinia convoca un conclave di pace tra i maghi ribelli e i templari in guerra, da tenersi presso il Tempio delle Sacre Ceneri. Prima dell'inizio formale del Conclave, il tempio viene distrutto nell'esplosione che crea il Varco e Justinia viene uccisa.

Agendo su ordine impartito da Justinia prima della sua morte, Cassandra e Leliana formano ufficialmente una nuova Inquisizione. Secondo Leliana, Justinia intendeva ripristinare personalmente l'Inquisizione se il Conclave si fosse concluso senza che fosse stata raggiunta la pace. Sperava che, con un sostegno sufficiente, potesse sfidare i principi consolidati della Chiesa e rivoluzionare il trattamento dei maghi.[5]

Dopo l'ingresso dell'Inquisitore nell'Oblio, vengono accolti da uno spirito che assume la forma della Divina Justinia e afferma di esserlo. Lo spirito funge da guida attraverso l'Oblio e aiuta l'Inquisitore a recuperare i propri ricordi, fino a quando rammenta che Justinia è stata rapita dai maghi dei Custodi Grigi al Conclave. Corypheus intendeva usare Justinia come sacrificio per accumulare potere arcano, ma per caso il suo rituale fu interrotto dall'Inquisitore, che afferrò la sfera di Corypheus scivolatagli via dalla presa a causa di Justinia, aprendo così il Varco e scagliando l'Inquisitore e la Divina nel mondo dell'Oblio.

Justinia aiutò l'Inquisitore a sfuggire ai demoni e i due tentarono di fuggire attraverso uno squarcio, rendendo così evidente che Justinia, non Andraste, era la donna misteriosa vista dai soldati quando il Varco si era aperto. Mentre i demoni si avvicinavano sempre di più, Justinia sacrificò la sua vita per distrarli e guadagnare tempo per la fuga dell'Inquisitore.

Mentre l'Inquisitore si avvicina alla fuga dall'Oblio per la seconda volta, lo spirito che afferma di essere Justinia si sacrifica ancora una volta per indebolire il demone dell'Incubo, ma non prima di chiedere all'Inquisitore di trasmettere un messaggio a Leliana in cui esprime il suo dispiacere per aver deluso anche lei.

Missioni[]

Il canto di Leliana[]

missionedaomissionedao Il gioco

Dragon Age: Inquisition[]

missionedaomissionedao Qui si trova l'abisso

Voci del Codice[]

Voce del Codice: Il Conclave Voce del Codice: Il Conclave

Voce del Codice: Divina Justinia V Voce del Codice: Divina Justinia V

Voce del Codice: Divina Justinia V Voce del Codice: Divina Justinia V

Voce del Codice: Haven Voce del Codice: Haven

Voce del Codice: Una lettera alla Venerata Madre Giselle Voce del Codice: Una lettera alla Venerata Madre Giselle

Voce del Codice: Lettera di Ser Alrik Voce del Codice: Lettera di Ser Alrik

Curiosità[]

  • Come parte del suo regno progressista, Justinia pubblicò una rinnovata edizione per lettori del "Nuovo Canto della Luce di Cumberland" (inclusi i versi dissonanti) nel 9:38 Era del Drago, al fine di rendere il canto accessibile ai lettori di tutti i livelli di abilità e fedi.[6]

“Antiva è un posto orribile. Pieno di assassini e... di Antivani.” — Duncan
Questa sezione contiene spoiler per: Dragon Age: La Chiamata. Clicca per rivelare.

  • Un'entità che si finge Katriel si manifesta nell'Oblio per guidare Maric nel 9:10 Era del Drago. "Katriel" si è comportata in modo molto simile a Justinia durante Qui si trova l'abisso.

Riferimenti[]

  1. Dragon Age: Asunder
  2. Secondo Leliana durante la sua missione personale, La mano sinistra della Divina.
  3. Voce del Codice: Divina Justinia V
  4. Dragon Age: Inquisition - The-mage-templar-war-begins - Official EA Site
  5. Dragon Age: Inquisition, introduzione a Leliana (prima conversazione)
  6. Dragon Age logo (wot) Dragon Age: The World of Thedas, vol. 2, p. 48
Advertisement