FANDOM


Inquisition logo
Bozza

Questo articolo è una bozza. Puoi aiutare Dragon Age Wiki cercando di espanderlo.

" Il terreno comune è l'inizio di tutti i negoziati"
- Josephine Montilyet
Lady Josephine Cherette Montilyet è apparsa per la prima volta in Dragon Age: Inquisition come Ambasciatrice dell'Inquisizione.

E' la migliore amica di Leliana, come si vede quando quest'ultima la chiama Josie. E' anche un potenziale interesse romantico bisessuale per l'Inquisitore. [1]

Background

Questa sezione contiene spoiler per Dragon Age: Inquisition
In gioventù, Josephine era un bardo. E' la figlia maggiore della famiglia Montilyet di Antiva ed è anche l'erede. E' un' illustre figura della diplomazia, instaurando accordi con fascino, grazia e favori prudenti. Ha lavorato per anni come ambasciatrice da Antiva e Orlais e come tale, conosce molto bene la politica orlesiana. Possiede una buona mente per l'amministrazione e sostiene che far tornare l'Inquisizione al suo antico splendore sarà un compito impossibile senza a sua volta avere il sostegno delle figure più importanti del Thedas.

Josephine è convinta che l'Inquisitore sia l'ultima speranza per tutto il Thedas di fermare il caos che lo circonda.

I Montilyet erano molto ricchi e possedevano centinaia di navi, che erano prese di mira dai pirati Rivaini. Hanno avuto anche legami con Orlais fino alla loro caduta con i Du Paraquettes per questione di matrimonio e fedeltà, che poi li ha portati a duelli pubblici, scioccanti tradimenti e combattimenti feroci tra di loro.[2]

Questo fatto ha portato al loro esilio, ma quando Josephine tenta di ripristinare il loro status sociale, diventa un bersaglio di assassini.

Un giorno, uccise un giovane bardo rivale con il coltello che lui stesso aveva in mano perché la stava attaccando, ma quando lei gli tolse la maschera, scoprì che era un suo amico. Ripensando a come sarebbe stato quel ragazzo oggi, Josephine si pente di averlo fatto.

Coinvolgimento

Dragon Age: Inquisition

Questa sezione contiene spoiler per Dragon Age: Inquisition
Carta taroc josephine
Josephine è una vecchia amica di Leliana, che la arruolò come consigliere e ambasciatrice dell'Inquisizione. Si riferisce a Josephine come "Josie".

Dopo aver incontrato l'Araldo di Andraste alla sala di Guerra, esso, quando andrà a parlare con Josephine, la troverà impegnata mentre discute con il marchese DuRellion, che protesta educatamente la presenza dell'Inquisizione a Haven.

Indipendentemente dalla risposta dell'araldo, Josephine raggiungerà un piccolo accordo con il marchese.

Dopo essere fuggiti da Haven a causa di Corypheus, Josephine si unirà al resto dell'Inquisizione per viaggiare verso Skyhold.

Nota: A Skyhold, la scrivania di Josephine si troverà nell'anticamera del tavolo di guerra.

Dopo aver completato la missione Occhi Malvagi e Cuore Malvagio, Josephine avviserà l'Inquisitore di stare attento ai suoi modi e che ogni gesto che lui farà sarà osservato da tutti.

Quando l'Inquisitore tornerà a Skyhold, lei sarà impegnata in una conversazione in cortile con una sacerdotessa. Essa sta cercando di chiedere all'Inquisizione se Leliana e Cassandra possono candidarsi per diventare la nuova Divina.

Nella missione Le Conseguenze della Superbia, si incontrerà Josephine all'accampamento più avanti, vicino all' Imperatrice.

Dopo aver sconfitto Corypheus, si potrà incontrare Josephine preoccupata con gli inviti per i festeggiamenti che non sono arrivati ai destinatari e con la festa, ma si complimenterà che l'Inquisizione è nella bocca di tutto il Thedas.

Trespasser

Questa sezione contiene spoiler per Intruso
Due anni dopo la sconfitta di Corypheus, Josephine ritorna nel DLC.

Al Palazzo d'Inverno, informa Cullen sul cambiamento del clima politico da quando Corypheus è stato sconfitto, in particolare il modo in cui l'Orlais desidera mettere al guinzaglio l'Inquisizione a interesse del'Impero e il modo in cui il Ferelden cerca di scioglierla completamente.

Che sia o meno in una relazione romantica, Josephine attira l'Inquisitore fuori dal trambusto nel cortile con una discussione sul Concilio Esaltato. Cita però la sua delusione sul fatto che l'Inquisitore non fosse mai stato in grado di prendere parte alla cultura orlesiana durante tutto il tempo in marcia nella nazione mentre combattevano contro Corypheus. Alla fine degli eventi del DLC, Josephine termina il suo mandato con l'Inquisizione e torna ad Antiva prendendo il posto di capo famiglia Montilyet.

Se lo stato commerciale dei Montilyet a Orlais fosse ripristinato: Josephine si avvia a ricostruire lo stato commerciale della sua famiglia, ripristinando la ricchezza e la fama in tutta Antiva. Col tempo, un gruppo di capitani pirati Rivaini cercarono di ricominciare un'antica rivalità con i Montilyet, e a parte sua sorella Yvette che stava quasi per fuggire romanticamente con uno di questi capitani, Josephine reagisce e accetta la rivalità. Se gli assassini di Leliana sono stati usati per distruggere i contratti contro i Montilyet della Casa della Quiete, viene rivelato che tale Casa, colpiti dalla sua vittoria, offrono i loro servizi all'ex ambasciatrice. Pur rifiutandoli, Josephine li assolda per proteggere i carichi dei Montilyet; qualsiasi pirata che cerca di attaccarli, scopre con le maniere forti che non si scherza con la Casa e la famiglia Montilyet.

Relazione

Questa sezione contiene spoiler per Dragon Age: Inquisition
Josephine tarot

E' possibile iniziare una storia d'amore con Josephine in Dragon Age: Inquisition. Può essere di interesse per un inquisitore di qualsiasi razza o sesso.

Nota: E' possibile ballare con Josephine nel ballo di "Occhi Malvagi e Cuore Malvagio" dopo aver deciso il destino dell'Imperatrice Celene scegliendo l'opzione : "Vuoi ballare?".

E' possibile flirtare con Josephine subito dopo il suo dialogo con il proprietario di Haven, dove l'Inquisitore irromperà nella loro discussione. Se l'Inquisitore è un elfo, Josephine gli domanderà se non gli manca la sua gente e lui potrà rispondere : "Non avrei mai conosciuto te!".

Sarà possibile solamente una storia d'amore seria dopo il completamento della sua ricerca personale. Quando l'Inquisitore confesserà a Josephine il suo amore, sarà possibile solidificare la loro relazione, risultando in un bacio. Più tardi, se l'Inquisitore domanderà a Josephine se i suoi antenati erano orlesiani, lei lo confermerà, e dirà all'Inquisitore il suo desiderio di vedere lo stemma ancestrale della sua famiglia. Allora sarà disponibile l'operazione al tavolo di guerra per trovare lo stemma, e sarà in vendita da un mercante in Val Royeaux. L'Inquisitore potrà acquistarlo e regalarlo a Josephine per la sua gioia. Ma la loro relazione subirà un brutto colpo una volta che Josephine scoprirà che i suoi genitori l'hanno fidanzata con Lord Adorno Ciel Otranto di Antiva. Chiederà allora all'Inquisitore di sospendere la relazione mentre cercherà una via d'uscita dal fidanzamento fatto per lei dai genitori. Tuttavia si lascia sfuggire la possibilità di sfidare Otranto a duello. L'Inquisitore organizzerà un duello contro di lui a Val Royeaux all'insaputa di Josephine, ma in mezzo al duello, Josephine arriverà e lo fermerà, sgridandolo e chiedendo all'Inquisitore il perché di rischiare la sua vita e tutto quello che avevano costruito con l'Inquisizione. L'inquisitore potrà allora rompere con lei dicendo che ha ragione che è stato uno sbaglio, oppure continuare la relazione dichiarando di averlo fatto per amore. Per l'ultima opzione, Josephine ricambierà l'amore e i due condivideranno un bacio. Otranto ammetterà che all'inizio credeva che il loro rapporto fosse solo passione e che non è così ingenuo da interferire nel vero amore. Di ritorno a Skyhold, l'Inquisitore e Josephine condivideranno un tenero momento davanti al camino.

Dopo la battaglia finale, Josephine e l'Inquisitore si abbracceranno e quando l'Inquisitore si ritirerà dai festeggiamenti, Josephine si unirà al suo amante e i due si terranno per mano nel balcone degli alloggi.
Questa sezione contiene spoiler per Intruso
Se né con Blackwall e né con Josephine viene iniziata una relazione romantica, Blackwall ammetterà che provava qualcosa per Josephine durante un dialogo tra compagni. Ammetterà che lei ricambiava, ma che entrambi sapevano che si trattava di passione. Blackwall potrà essere interrogato su questo fatto.

Vedi anche

Curiosità

  • Josephine è stata ideata da Sylvia Feketekuty.
  • Sylvia Feketekuty stima che Josephine abbia tra i 27 e 29 anni.
  • Prima che il suo nome venisse rivelato, i fan la soprannominarono "Scribbles" ma, nonostante ai produttori è piaciuto il soprannome, non l'hanno inserito nel gioco.
  • La doppiatrice di Josephine, Allegra Clark, ha detto che è "Dolce e premurosa, ha molta integrità e ha un sacco di momenti davvero carini e divertenti".
  • L'Inquisitore può incontrare la sorella di Josephine, Yvette, al ballo di Halamshiral in Occhi Malvagi e Cuore Malvagio, ma i nomi dei due fratelli vengono rivelati in una specifica linea di dialogo durante "Una Disgraziata Fortuna".

Galleria

Riferimenti

  1. http://raptr.com/BioWareDAI/news/53b458118d24e1eb29/raptr-q-a-dragon-age-inquisition-developers?comment_id=53bc444f7286946db9
  2. Dragon Age: The World of Thedas |Vol. 2|Pag. 227
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.